Questa sezione è dedicata ai 
CONSIGLI ALIMENTARI 
 
consigli alimentari 
La sezione Consigli Alimentari è a cura di Daria Fago
 
 
 
 
 
 
Uova 
 
 
 
 
 
 
 
Latte e Formaggi 
 
 
 
Ricerca personalizzata
 
 
Visita la nostra Biblioteca 
Articoli, Interviste e Conferenze alla ricerca del benessere
 
 
Il discorso sul latte vaccino è molto complesso, è certamente un alimento completo, ricchissimo di proteine, lipidi, vitamine, sali minerali, questo purtroppo in teoria perché in pratica il latte che arriva nelle nostre case è anche inquinato da residui metabolici di antibiotici, ormoni, pesticidi e da sostanze infiammatorie prodotte dalle mucche stressate dai ritmi di produzione degli allevamenti attuali. 
Negli ultimi decenni si sono moltiplicati gli studi che collegano il latte vaccino all’insorgenza di allergie, a danni della mucosa intestinale e a svariate patologie. Il bambino alla nascita dispone di numerosi enzimi preposti alla scissione del lattosio, principale zucchero del latte, ma la lattasi con il passare degli anni tende a ridursi e a trasformarsi spesso in una tossina. 
 
Studi svolti da pediatri americani negli anni ‘90 hanno dimostrato le interferenze che il latte di mucca creerebbe nell’intestino dei lattanti e nella maturazione del sistema immunitario, mentre indurrebbe il diabete di tipo I in individui geneticamente predisposti. 
 
Il latte inoltre è un alimento mucogeno, per cui i bambini che si ammalano spesso di riniti, bronchiti, diarree, pieni di catarri, gioverebbero di periodi di interruzione nell’assunzione di latte, latticini e formaggi
 
Il lattosio è uno zucchero riducente, quindi ossida alcune sostanze con cui viene in contatto, soprattutto ferro e rame presenti nell’intestino, alcune anemie di origine sconosciuta vengono ricollegate al latte.   
 
Il latte viene consigliato alle donne in menopausa per ridurre i rischi di osteoporosi, curioso però che nei vegetariani che non assumono latte le ossa godano di ottima salute. 
 
Una possibile spiegazione è legata all’alimentazione odierna che è molto acidificante, per neutralizzare tale eccesso il corpo si serve di elementi basici che riportano al giusto pH i valori del sangue, il calcio delle ossa è un’ottima base, il latte i formaggi sono acidificanti, il miglior rimedio per uno scheletro sano è introdurre alimenti alcalinizzanti e fare molta attività fisica. A ciò si aggiunga che il calcio per essere utilizzato necessita di determinate proporzioni di altri elementi, come il fosforo o il magnesio, quest’ultimo spesso carente nella nostra alimentazione. 
 
Esistono latti vegetali come quelli di mandorle, avena, riso, soia che possono valere come sostituti o essere alternati al latte vaccino. 
 
I formaggi andrebbero consumati con moderazione, sono ricchi di grassi saturi e quelli proposti come magri sono pieni di conservanti, un fegato sano non ha particolari problemi a tollerarli ma se ci fossero calcoli alla colecisti attenzione alla colica. 
 
il terapeuta risponde 
 
 
Le terapie naturali vanno sempre personalizzate, le cure vanno date da un terapeuta esperto, questi sono solo consigli generali 
Per consigli personalizzati su problemi, dubbi, prodotti, ricette, potrete scrivermi su questo sito. 
 
 
 
 
 
 
Copyright - 2006-2014. Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione anche parziale senza l'autorizzazione della Redazione 
Le indicazioni che troverete tra queste pagine vengono fornite al solo scopo informativo e non possono sostituire la consulenza di un medico. Ricordate che l'autodiagnosi e l'autoterapia possono essere pericolose. E' possibile rintracciare dei centri dove con breve attesa e pagando un ticket si può essere visitati. Anche il vostro medico di famiglia potrà esservi di aiuto.