25 luglio 2016

Applicazioni Terapeutiche degli Oli Essenziali

APPLICAZIONI TERAPEUTICHE DEGLI OLI ESSENZIALI
Sulle applicazioni terapeutiche degli oli essenziali non si hanno conoscenze approfondite, in quanto la loro composizione chimica è assai complessa. La ricerca scientifica ha però confermato che la tradizione popolare aveva, in molti casi, correttamente identificato le proprietà curative delle piante e delle loro essenze. Gli oli essenziali si possono utilizzare sia per la cosmesi, sia per combattere molti disturbi di varia natura.

APPLICAZIONI TERAPEUTICHE

Massaggio: Per sfruttare le proprietà di un’essenza mediante il massaggio se ne diluisce circa il 3% in un olio di base (olio di germe di grano o di Mandorle dolci). Una diluizione al 20% di gocce in 100 ml di olio di base è con sigliabile per fare massaggi contro dolori reumatici o muscolari. Per un effetto distensivo e antistress possono invece bastare 20 o 30 gocce.
Impacchi: Fare impacchi utilizzando un olio essenziale adatto è utile in caso di in fiammazioni, contusioni, emicrania o mal di denti. A seconda dei casi gli impacchi possono essere fatti con acqua calda o fredda.
Inalazioni: Risultano molto utili per curare sinusiti e malattie da raffreddamento. Si mettono in un recipiente di acqua bollente alcune gocce di olio essenzia le, si copre il capo con un asciugamano, e si inspira profondamente. Possono altresì essere utilizzati ponendo alcune gocce dell’essenza in una apposita lampada brucia aromi posta nell’ambiente nel quale ci troviamo.
Irrigazione:Si aggiungono da 5 a 10 gocce di essenza all’acqua dell’irrigazione e si procede come di consueto. Danno ottimi risultati in caso di disturbi dell’area urogenitale femminile.
Bagni: Aggiungendo 10-15 gocce di olio essenziale all’acqua della vasca e im mergendosi per almeno un quarto d’ora si ottengono benefici per le malattie della pelle, per lo stress e, l’insonnia.
Tonici per la pelle: Si aggiungono 5-6 gocce di essenza a 100 ml di acqua distillata e la si usa la sera, picchiettando la pelle con un batuffolo di cotone idrofilo.
Uso interno: Gli oli essenziali per uso interno vanno assunti con miele o zucchero. Data però la loro concentrazione elevata di principi attivi e la tossicità di alcuni di essi è opportuno utilizzarli dietro consiglio di uno specialista in Aromaterapia.

Related posts