Questa sezione è dedicata agli 
OLI ESSENZIALI 
oli essenziali  
Questa sezione è a cura della Redazione di Altrasalute
 
 
 
 
 
 
 
 
 
OLI ESSENZIALI 
 
 
INDICAZIONI TERAPEUTICHE 
 
OLI VETTORI 
 
ZODIACO 
OLIO ESSENZIALE DI GERANIO 
 
 
 
Ricerca personalizzata
 
 
Visita la nostra 
Articoli, Interviste e Conferenze alla ricerca del benessere
Pelargonium graveolens 
Famiglia: Geraniaceae 
nota di cuore 
 
Il Geranio fu introdotto in Europa nel XVII secolo dai coloni inglesi e olandesi. Oggi è diffusissimo, soprattutto come pianta ornamentale. In passato era ampiamente usato per combattere le emorragie grazie alla sua forte azione a stringente. 
Questa pianta perenne con fusti ramificati, coperti da peluria, può raggiungere il metro di altezza. Le foglie sono cuoriformi alla base, i fiori sono piccoli rosa, rossi, lilla, sono riuniti a mazzetti. 
 
Il  Geranio predilige un terreno ben esposto al sole e i climi caldi. Se lo si coltiva in zone fredde, occorre proteggerlo durante i mesi invernali. 
 
L'olio essenziale si estrae dai fiori e foglie mediante la distil lazione in corrente di vapore. Il prodotto ottenuto è un olio verdastro con un particolare profumo dolciastro. 
 
Astringente, cicatrizzante, deodorante, insettifugo, stimolante della circolazione, disinfettante. I massaggi con olio essenziale di Geranio servono a stimolare la circolazione e a trattare le zone affette da cellulite. Gli impacchi con l'essenza si dimostrano particolarmente efficaci sulle zone interessate da acne, foruncoli e couperose. Usato per gargarismi e sciacqui, aiuta nei casi di infiammazione del cavo orale e di mal di gola. Quest'olio essenziale viene diffusamente usato dall'industria cosmetica e da quelle alimentare e liquoristica. 
 
CONSIGLI PRATICI 
 
a circa 200 ml di acqua fredda aggiungete 8 gocce di olio essenziale di Geranio. Con compresse di garza sterile fate impacchi sulla parte interessata, badando a cambiare la compressa quando si riscalda. 
 
in 50 ml di crema idratante aggiungete 20 gocce di olio essenziale di Geranio e 10 gocce di essenza di Rosa. 
 
in un bicchiere d'acqua a temperatura ambiente mettete 6 gocce di olio essenziale di Geranio. Fate sciacqui per le infiaminazioni della bocca e gargarismi per il mal di gola. 
 
in 4 cucchiai di olio di germe di grano mettete 15 gocce di olio essenziale di Geranio. Con questa miscela massaggiate le parti interessate da insuffìcienza circolatoria o da cellulite. 
 
ambiente - mettete nel diffusore di essenze qualche goccia di olio essenziale di Geranio
 
corpo - a 100 ml di latte per il corpo aggiungete 40 gocce di olio essenziale di Geranio, emulsionate e massaggiate questo efficace preparato sulla pelle per tenere lontano le zanzare. 
 
(RITORNO ALLA ROUTINE) 
diluire una goccia di Olio essenziale di Menta Piperita e di Geranio in un cucchiaio di olio vegetale e frizionare il corpo. 
 
(FILTRO SOLARE) in 70 ml di Olio di mandorle dolci 30 ml di Olio di Sesamo diluire: 10 gogge di Olio essenziale di Lavanda, 5 gocce di Camomilla, 2 gocce di Geranio e 1 goccia di Bergamotto
cospargere la pelle prima di esporsi al sole 
 
(OLIO PROTETTIVO E PER LE SCOTTATURE) diluire 10 gocce Olio essenziale di Camomilla Geranio e Lavanda in 5 ml di Olio di Jojoba + 5 ml di Olio di Sesamo + 5 ml di Olio di Enagra + 5 ml di Olio di mandorle dolci. cospargere la pelle prima di esporsi al sole. 
 
(DOPOSOLE) diluire 5 gocce di Olio essenziale di Geranio, 5 di Camomilla ed 1 di Menta Piperita in un cucchiaio di Olio di Jojoba e aggiungere al bagno e/o frizionare prima di andare a dormire (per disidratazione) e durante il giorno come olio per protezione solare. 
 
 
 
 
 
Copyright - 2006-2014. Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione anche parziale senza l'autorizzazione della Redazione 
Le indicazioni che troverete tra queste pagine vengono fornite al solo scopo informativo e non possono sostituire la consulenza di un medico. Ricordate che l'autodiagnosi e l'autoterapia possono essere pericolose. E' possibile rintracciare dei centri dove con breve attesa e pagando un ticket si può essere visitati. Anche il vostro medico di famiglia potrà esservi di aiuto.