Questa sezione è dedicata agli 
OLI ESSENZIALI 
oli essenziali  
Questa sezione è a cura della Redazione di Altrasalute
 
 
 
 
 
 
 
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie, diversamente puoi abbandonare la consultazione del sito.            
 
 
 
 
OLI ESSENZIALI 
 
 
INDICAZIONI TERAPEUTICHE 
 
OLI VETTORI 
 
ZODIACO 
OLIO ESSENZIALE DI PINO MUGO 
 
 
 
Ricerca personalizzata
 
 
Visita la nostra 
Articoli, Interviste e Conferenze alla ricerca del benessere
 
Pinus Pinaster 
Famiglia Pinaceae 
nota di base 
 
Sul Pino Mugo non ci sono notizie precise relative all’antichità, e una pianta che proviene dall'Austria, ha una forma piramidale, alto fino a 12 metri con corteccia nera e aghi rigidi e uncinati, raccolti a grappoli,e coni di colore marrone con sfumature blu. 
 
Il pino mugo è una pianta dal profumo resinoso che cresce sui pendii franosi dei monti calcarei e dolomitici fra i 1000 e i 3000 metri fiorisce da maggio a giugno. 
 
L'olio essenziale di Pino mugo è un liquido trasparente, viene estratto con il metodo della distillazione in corrente di vapore delle sommità e dei ramoscelli tritati appena tagliati dalla pianta. 
 
Antisettico, mucolitico, particolarmente utilizzato nelle affezioni legate alle vie respiratorie. Efficace nel regolare il circolo sanguigno, nei crampi muscolari e nei dolori reumatici, rafforzativo delle difese immunitarie.  
 
Molto indicato a purificare l’aria, favorisce la guarigione del corpo fisico, migliora l'equilibrio con se stessi, allenta gli stati di confusione mentale, coraggio e concretezza
 
CONSIGLI PRATICI 
 
Profumazione d’ambiente: 
Nel diffusore d'essenze mettere 5 gocce di olio essenziale di Pino mugo e 3 gocce di limone per migliorare il benessere ambientale, favorendo le armonie interpersonali; 
 
4 gocce di olio essenziale nel diffusore d'essenza o nell'umidificatore del calorifero migliorano la qualità dell'aria e ricreano la calda atmosfera tipica altoatesina; 
 
(ESPETTORANTE) 
in una bacinella con 2 litri di acqua bollente mettete 3 - 4 gocce di olio essenziale di Pino mugo, copritevi il capo con un asciugamano e inspirate profondamente per 3 minuti, interrompete brevemente e riprendete a inspirare.  
Continuate in questo modo finché l'acqua sprigionerà vapore. Fate questi suffumigi una o due volte al giorno per diversi giorni consecutivi. 
 
(TOSSE) 
2 gocce di  su una zolletta di zucchero o in un cucchiaino di miele hanno un effetto calmante per la tosse 
 
Aggiungere 2 — 3 gocce di olio essenziale di Pino mugo nell’olio da massaggio per  aumentare l’irrorazione sanguigna e favorire l’assorbimento dell’acido lattico. 
 
nell'acqua della vasca aggiungete 6 gocce di olio essenziale di Pino mugo mescolate in un cucchiaio di miele per ottenere un bagno rilassante e balsamico. 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Copyright - 2006-2015. Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione anche parziale senza l'autorizzazione della Redazione 
Le indicazioni che troverete tra queste pagine vengono fornite al solo scopo informativo e non possono sostituire la consulenza di un medico. Ricordate che l'autodiagnosi e l'autoterapia possono essere pericolose. E' possibile rintracciare dei centri dove con breve attesa e pagando un ticket si può essere visitati. Anche il vostro medico di famiglia potrà esservi di aiuto.