26 agosto 2016

Ematite

EMATITE 
 
ematite
Descrizione:l’ematite è un ossido di ferro, sistema con prismi a forma tubolare.
Aspetto: ha colore grigio scuro o nerastro, con lucentezza metallica e senza trasparenza; se sfregato su un pezzo di porcellana porosa presenta delle striature rossastre.
Storia: Utilizzata dalle antiche popolazioni del bacino del Mediterraneo, si riteneva che l’ematite fosse un potente protettore durante le battaglie – un po’ come il turchese per le civiltà degli indiani d’America – e che facesse in modo che determinate richieste venissero esaudite rivolgendo le proprie preghiere al Grande Spirito.
Provenienza: solo ai fini ornamentali l’ematite proveniente dall’Isola d’Elba, altrimenti è più indicata l’ematite inglese tedesca o svizzera.
Proprietà di trasformazione:l’ematite è una pietra molto energetica e rivitalizzante, in grado di aumentare il magnetismo personale, attivando ottimismo, volontà, coraggio; favorisce inoltre il radicamento delle energie, per cui rappresenta un cristallo non facile da padroneggiare ma molto potente per quanti se ne sentono attratti.
Proprietà terapeutiche: in questi termini l’ematite ha effetti altamente positivi sulla circolazione sanguigna, attivando un organo come la milza e attivando nel contempo la resistenza allo stress; aiuta inoltre la circolazione dell’ossigeno attraverso il corpo e rafforza i corpi fisico ed eterico.
Posizione: chakra I
tratto da Cristalloterapia a cura di Massimo Paltrinieri Ediz. The Book

Related posts