Questa sezione è dedicata alllo 
STOMACO
altrasalute 
Informazioni per il Benessere
 
 
 
 
 
 
Gastrite 
 
 
 
 
Visita la nostra 
 
Articoli, Interviste e Conferenze alla ricerca del benessere
 
 
 
Ricerca personalizzata
 
 
 
 
 
Dodici milioni di italiani, secondo le ultime statistiche, hanno la gastrite e oltre un milione sono portatori di ulcera e non lo sanno.  
Su cinquanta pazienti che si rivolgono a un medico di medicina generale, quindici hanno problemi di cuore, ma tredici problemi gastrici e digestivi.., e a causarle è, in oltre il 90% dei casi, l’infezione da Helicobacter pylori.  
Non sarà forse un termine scientifico, ma “mal di stomaco” è la formula classica con cui ognuno di noi segnala un disturbo localizzato a livello gastrico.  
E ciò indipendentemente dal tipo di patologia e di sintomo: sia che si tratti di gastrite, di indigestione o di ulcera, sia che si tratti di bruciore, di fitta o di crampo, sia addirittura che si tratti di dolori provenienti da organi vicini, per noi è “mal di stomaco”. 
Una definizione quindi molto “accogliente”, che riproduce una delle principali funzioni dello stomaco: quella di accogliere tutto il cibo che deglutiamo. 
Lo stomaco è dunque un organo molto “sentito”, su cui la nostra attenzione cade con frequenza e spesso con preoccupazione. 
Ma è anche un organo che si fa molto sentire, visto che da una recente ricerca è emerso che più di una persona su cinque che si reca dal medico di base dichiara, anche in concomitanza con altri disturbi, di soffrire di stomaco.  
E in effetti il mal di stomaco nelle sue varie forme è a tutt’oggi in crescita, così come lo è stato per tutto il Novecento, Come mai?  
Certamente lo straordinario sviluppo delle tecniche strumentali permette ora ai medici di fare diagnosi un tempo impossibili.  
La gastroscopia in particolare, grazie alle fibre ottiche in uso dalla fine degli anni settanta, consente di avere una visione perfetta dell’interno dello stomaco e ciò ha aumentato significativamente il numero e la precisione delle diagnosi di gastrite, ulcera e via dicendo.  
È stato poi evidenziato un virus, l’Helicobacter pylori, spesso presente nei principali disturbi gastrici.  
 
stomaco logo 
 
 
Gli aumenti più forti nell’incidenza delle patologie gastriche si verificano soprattutto nei periodi di grande stress collettivo, in relazione alle crisi economiche: per esempio dopo la Grande Depressione del 1929 negli Stati Uniti o nel Dopoguerra in Italia e in Germania.  
Ma anche il fatto che dagli anni Venti in poi le donne siano colpite quanto - se non più - degli uomini, cioè dal momento della loro progressiva entrata nei ritmi produttivi della vita moderna, induce a pensare che lo stress sia un fattore, se non causale, fortemente predisponente, anche quando gli esami diagnosti ci evidenziano la presenza delI’Helicobacter.  
Pare quindi evidente che per conoscere e risolvere il mal di stomaco, qualsiasi sia la patologia che ne è alla base, occorre un approccio “olistico”, che tenga conto della totalità della persona, che insegni a decifrare i segnali del corpo attraverso la lettura simbolica; possiamo essere d’aiuto a noi stessi attuando un primo e validissimo intervento terapeutico: la presa di coscienza del problema, e poi l’alimentazione, la digitopressione, la fitoterapia... e il risultato si rivela ancora più valido quando creiamo un sinergismo tra questi diversi interventi.  
 
 
 
 
 
 
 
Copyright - 2006-2014. Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione anche parziale senza l'autorizzazione della Redazione 
Le indicazioni che troverete tra queste pagine vengono fornite al solo scopo informativo e non possono sostituire la consulenza di un medico. Ricordate che l'autodiagnosi e l'autoterapia possono essere pericolose. E' possibile rintracciare dei centri dove con breve attesa e pagando un ticket si può essere visitati. Anche il vostro medico di famiglia potrà esservi di aiuto.