25 Maggio 2019

Piccolo pronto soccorso naturale per l’ansioso

Piccolo pronto soccorso naturale per l’ansioso
 pronto soccorso
Erbe, oli essenziali, rimedi omeopatici, ma anche integratori alimentari, possono esserci utili per trattare alcune tra le somatizzazioni dell’ansia più frequenti. In questo paragrafo troverete oltre 25 disturbi e disagi conseguenti all’ansia, elencati in ordine alfabetico, che possono trarre beneficio dai rimedi naturali.
Ricordiamo che, in nessun caso, i rimedi qui consigliati possono sostituirsi a quelli indicati dal medico di fiducia.
Anorgasmia 
È data dall’incapacità, nell ‘uomo o nella donna, di raggiungere l’orgasmo. cioè il culmine dell’eccitazione e del piacere sessuale, nonostante avvengano regolarmente tulle le fasi dell’allo sessuale.
• Sono particolarmente indicati i fiori di Bach: Larch, in caso di mancata fiducia in se stesse; Aspen, in presenza di paure vaghe, indefinite; Cherry Plum, quando si ha paura di perdere il controllo, di lasciarsi andare.
• Tra le erbe, è utile la rodiola, che allevia stanchezza e stress, migliora l’umore e ha proprietà afrodisiache: se ne assumono 2 capsule al giorno da 400 mg, per 2 mesi. Ripetere il ciclo se necessario.
Bisogno di urinare spesso 
• ln questi casi può essere utile il rimedio fitoterapico Valeriana officinalis, un’erba dalle proprietà rilassanti e antiansia: 20 gocce di tintura madre, 2 volte al giorno, in un po’ di acqua e lontano dai pasti. Proseguire il trattamento per 2 mesi e ripetere se necessario.
Colite 
• È indicato il macerato glicerico Ficus carica, efficace nel trattare i disturbi gastrointestinali di origine ansiosa: 40 gocce in un po’ di acqua, 15 minuti dopo pranzo e dopo cena.
Questo macerato glicerico può essere assunto per 3-4 mesi consecutivi. Quindi, interrompere per almeno un mese e ripetere il ciclo se necessario
Debolezza e stanchezza 
• Si consiglia un integratore alimentare a base di vitamine del gruppo B, acido folico (proteggono il sistema nervoso, migliorano l’umore e attenuano i sintomi dello stress e dell’ansia) e vitamina E (antiossidante):
2 compresse al dì, con un pò’ di acqua. per almeno 2 mesi,
Difficoltà di concentrazione 
• È utile la melissa: per gli adulti, 20 – 30 gocce di tintura madre, 2 volte al giorno. 20 minuti dopo i pasti, per cicli di 2 mesi, ripetibili nel corso dell’anno.
Per i bambini in età scolare, bastano 10 gocce. Si hanno ottimi risultati fin dal primo mese di trattamento.
Digestione difficile 
• Può dare benefici assumere, all’occorrenza, un cucchiaino di miele con una goccia di olio essenziale di anice.
• Per trattare il disturbo, assumere il macerato glicerico di Ficus carica, come indicato alla voce “Colite”.
Dolori articolari e muscolari 
• E’ indicato il sale di Schuessler Kalium phosphoricum alla 6 DH.
Svolge un’azione calmante: 1-2 compresse 3 volte al giorno, che possono essere sciolte in mezzo bicchiere d’acqua, da bere, a piccoli sorsi, durante la giornata, almeno 15 minuti lontano dai pasti, Assumere all’occorrenza.
Dolori durante il rapporto sessuale 
• Può essere utile l’assunzione di passiflora: 4-6 compresse al giorno per cicli di due mesi, ripetibili nel corso dell’anno. Fare bagni rilassanti con oli essenziali di neroli, rosa, sandalo (10 gocce in un cucchiaio di panna da diluire nell’acqua del bagno).
Eiaculazione precoce o ritardata 
Tra i rimedi fitoterapici di sostegno, può essere indicato il macerato glicerico Salix alba: assumere 30- 50 gocce prima dei pasti principali per 2 mesi. Ripetere il ciclo, se necessario, 2-3 volte all’anno.
Gambe senza riposo.
• Prendere una compressa di magnesio al giorno, mangiando, per 2-3 mesi consecutivi. Ripetere il ciclo se necessario.
Abbinare l’assunzione del macerato glicerico Viscum album: 30 gocce, 15 minuti dopo cena, per cicli di 2 mesi ripetibili nel corso dell’anno.
Gastrite
• Per trattare Il disturbo, assumere il macerato glicerico di Ficus carica, come indicato alla voce “Colite”.
Insonnia 
• Si consiglia l’assunzione di escolzia: 30 gocce di tintura madre diluite in un po’ di acqua, mezz’ora prima di andare a dormire.
• ln alternativa, il rimedio omeopatico Coffea 30 CH, una dose un’ora prima di coricarsi per 10 notti.
• Porre un erogatore d’aromi nella camera da letto con un poco d’acqua e i goccia per ognuno dei seguenti oli essenziali: lavanda, camomilla romana e ylang-ylang.
Questi oli essenziali, miscelati con un poco di olio di mandorle dolci, sono indicati anche per massaggi rilassanti.
Iperattività nei bambini 
• Può essere utile l’assunzione del rimedio floreale Vervain. Per le modalità, vedi “Ipertensione”
• Si consiglia l’assunzione del macerato glicerico Olea europaea:
40 gocce 2-3 volte al giorno per cicli di 2 mesi, ripetibili nel corso dell’anno.
Ipertensione 
• Si consiglia l’assunzione del macerato glicerico Olea europaea:
40 gocce 2-3 volte al giorno per cicli di 2 mesi, ripetibili nel corso dell’anno.
È indicato anche il fiore di Bach Olive.
Ipotensione 
• È indicato il macerato glicerico Rosmarinus offlcinalis: 40 gocce 2 volte al giorno per cicli di 2 mesi, ripetibili nel corso dell’anno.
Mal di testa 
• Si consiglia il rimedio omeopatico Ignatia 30 CH, 3 granuli ogni 15 minuti fino a 10 dosi.
• All’occorrenza, massaggiare le tempie con una goccia di olio essenziale di lavanda o di neroli.
Nausea e vomito 
• Tra le piante officinali è indicata la melissa: 30 gocce di tintura madre in un po’ di acqua all’occorrenza.
• Porre una goccia di olio essenziale di zenzero su un fazzolettino e annusare. Se Io si desidera, si può massaggiare la goccia di essenza sulla parte interna dei polsi.
Palpitazioni e tachicardia 
• È indicato il macerato glicerico Crataegus oxyacantha: 40 gocce 2 volte ai giorno per cicli di 2 mesi, ripetibili nel corso dell’anno.
• All’occorrenza, massaggiare il centro del petto con una goccia del rimedio floreale Rock Rose.
Stitichezza 
• Per trattare il disturbo, assumere il macerato glicerico di Ficus carica, come indicato alla voce “Colite” .
È utile anche in caso di diarrea conseguente ad ansia.
Tabagismo 
• Dà buoni risultati l’assunzione di Avena sativa: 50 gocce di tintura madre per 3 volte al giorno, in poca  acqua prima dei pasti, tenendola un po’ in bocca prima di deglutire. Per cicli di 2 mesi, più volte all’anno.

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi