28 Febbraio 2020

Il casco un problema ai capelli

Il casco un problema ai capelli

 

casco
Il casco, vibrando sul cuoio capelluto, può causare microtraumi che tendono a indebolire e spezzare i capelli, specie se le chiome sono poco sane, aride o sensibilizzate da ripetute tinture e decolorazioni.
Un altro inconveniente dovuto all’uso prolungato del casco è il surriscaldamento del cuoio capelluto che, facendo aumentare la traspirazione, altera il film idrolipidico naturale della cute.
La soluzione ideale è usare un sottocasco, una speciale cuffia in seta (o in altre fibre naturali) che protegge i capelli dalle vibrazioni ed impedisce il contatto diretto con l’imbottitura del casco e diminuisce la conseguente eccessiva sudorazione del cuoio capelluto.
E’ importante scegliere un casco che consenta una adeguata aereazione dei capelli, utilissimo sopratutto in estate quando abbiamo temperature elevate, ma anche in inverno.
In caso di estrema fragilità, unite all’acqua dell’ultimo risciacquo un cucchiaino di aceto di mele con 2 gocce di olio essenziale di sandalo.
Diverso è invece il discorso per quanto riguarda lo schiacciamento dei capelli dovuto al casco, in questo caso si dovrebbero preferire tagli di capelli a scalare per diminuirne l’effetto, o se si portano lunghi legarli prima di mettere la cuffia ed il casco.

sezione a cira della redazione di Altrasalute

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi