22 Febbraio 2020

Inquinamento un problema per i capelli

Inquinamento un problema per i capelli

inquinamento

Ci sono situazioni che rappresentano una vera e propria insidia per i capelli: dal cloro della piscina all’ inquinamento, allo stress.
I rimedi dolci possono contribuire a mettere la capigliatura al riparo da spiacevoli effetti negativi, usando per esempio oli adatti per capelli resi opachi e troppo secchi dallo smog e dall’inquinamento atmosferico o maschere, ricche di nutrienti per rivitalizzare i capelli.
Inquinamento, smog e polveri disperse nell’aria vengono catturate dai capelli rovinando le cuticole: le chiome si sfibrano, mancano di elasticità e perdono lucentezza.
Le particelle inquinanti, inoltre, si depositano sul cuoio capelluto e, se la cute è sensibile, possono provocare uno stato irritativo che tende a far diventare i capelli più grassi.
Per eliminare residui di polveri e sostanze inquinanti, potete fare lo shampoo anche tutti i giorni, purché non sia troppo aggrassivo e vi limitiate a una sola applicazione.
Attenzione anche all’asciugatura: l’aria troppo calda inaridisce il fusto e lo rende ancora più fragile; il phon va tenuto a una distanza di almeno 20 centimetri dalla testa.
Per avere capelli sempre lucidi, aggiungete all’acqua dell’ultimo risciacquo 2 cucchiaini di aceto di mele e 2 gocce di olio essenziale di limone.

sezione a cira della redazione di Altrasalute

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi