28 Febbraio 2020

Lo stress, un problema per i capelli

Lo stress, un problema per i capelli

stress

Una situazione prolungata di stress o tensione nervosa provoca una vasocostrizione dei capillari che impedisce al sangue di fluire correttamente nei tessuti epidermici.
I bulbi piliferi (le radici), ricevendo poco ossigeno e nutrimento, producono meno cheratina e ciò determina un indebolimento dei fusti che, assottigliandosi, tendono a cadere più facilmente.
Il massaggio alla testa allenta le tensioni e lo stress, riattiva il microcircolo, ammorbidisce il cuoio capelluto e allontana le tossine dai bulbi che si rivitalizzano: effettuatelo sui capelli asciutti, prima del lavaggio.
Per potenziarne gli effetti e facilitare lo scorrimento delle mani, potete usare oli vegetali nutrienti – vanno bene gli oli di sesamo, jojoba e mandorle dolci – in cui avrete diluito poche gocce di un olio essenziale di ginepro o olio essenziale di bergamotto.
Lo stress può inoltre portare ad una modifica del nostro sistema ormonale, causando un aumento degli ormoni maschili, gli androgeni, con conseguente ricaduta sullo stato di salute dei capelli, incidendo sui bulbi piliferi e sulla crescita stessa.
Per combattere lo stress è utile una combinazione di relax e di una attività fisica aerobica che sia di nostro gradimento, come una camminata a passo veloce, una nuotata o una corsa per esempio.

sezione a cura della redazione di Altrasalute

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi