23 Settembre 2020

I liquidi e la cellulite

I liquidi e la cellulite
Acqua
I liquidi e la cellulite
Non bevete affatto durante i pasti
I liquidi d’ogni tipo tendono a diluire troppo il cibo e interferiscono con i succhi gastrici.
Durante il pasto, i liquidi hanno inoltre la tendenza a dilatare lo stomaco, lasciandovi un senso di gonfiore.
A parte la prima colazione, bevete un quarto d’ora prima di andare a tavola e due ore dopo mangiato; non è sempre facile riuscire a non bere durante i pasti, ma si riesce a farci l’abitudune.
Cercate di limitare il tè e il caffè a un paio di tazze al giorno. Quando prendete il tè o il caffè, assicuratevi che siano leggeri.
Le bevande gassate e l’acqua di soda dovrebbero essere assolutamente escluse da questa dieta.
L’acqua necessaria, tuttavia, in misura di sei, otto bicchieri al giorno, deve essere bevuta tra un pasto e l’altro.
Un litro e mezzo di acqua al giorno è la quantità necessaria minima da assumere, lontano dai pasti, ma con regolarità durante la giornata, facendo anche bene attenzione al tipo di acqua che si consuma.
Un’acqua ricca di sodio è da sconsigliare per chi soffre di ritensione idrica, mentre quelle oligominerali posso essere usate, poichè normalmente presentano minori controindicazioni rispetto ad altri tipi.

Tratto dal libro “Cellulite” di Nicole Ronsand -Sonzogno

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi