02 Ottobre 2022

Zaffiro blu

ZAFFIRO BLU 
  
zaffiro blu
Descrizione:lo zaffiro blu è un ossido di alluminio, sistema con cristalli appuntiti, a botte, a doppia piramide, tubolare (il colore blu indica la presenza di ferro e titanio).
Aspetto: solitamente può essere un blu molto intenso, tanto da sembrare poco trasparente o addirittura nerastro in lontananza; talora può assumere un colore verde smorto, non molto gradevole esteticamente.
Provenienza: la provenienza originale è dall’India del nord, da un giacimento oggi probabilmente esaurito; in quantità ridotte viene rinvenuto anche in Birmania, mentre i ritrovamenti quantitativi più importanti sono in Sri Lanka.
Proprietà di trasformazione:lo zaffiro blu è una una pietra che innanzitutto aiuta la connessione con il sé più elevato e il collegamento con gli spiriti guida, rafforzando la volontà ed espandendo la consapevolezza di ogni essere umano. Oltre a disperdere la confusione in generale, è particolarmente indicata per la meditazione in quanto favorisce la centratura.
Proprietà terapeutiche:lo zaffiro blu consente di rafforzare organi quali il cuore e i reni ma attiva anche la ghiandola pituitaria, aiutando così l’intero sistema ghiandolare. Oltre ad allineare il corpo fisico, la mente e lo spirito, stimola le attività psichiche, la chiarezza e l’ispirazione. A questa pietra sono connesse importanti parole chiave quali espressione creativa, lealtà amore.
Posizione: chakra V e VI
tratto da Cristalloterapia a cura di Massimo Paltrinieri Ediz. The Book

Related posts