08 Luglio 2020

Curare la tristezza negli animali

Curare la tristezza negli animali con i fiori di Bach

Curare gli Animali
Curare gli Animali
Per tutti quei soggetti che trascorrono molto del loro tempo dormendo. Possono essere animali adulti, ma anche cuccioli, I cuccioli Clematis anche da svegli sembrano avere poca voglia di giocare. preferiscono osservare, sono un p0’ assenti e poco gioiosi, I loro sonni sono lunghissimi e poco ristoratori.
A volte questo comportamento si riscontra nei piccoli appena adottati , Il loro distacco dalla madre e dai fratelli li può rendere malinconici. In questo caso Clematis è da abbinare a Honeysuckle.
Clematis è anche un rimedio di emergenza nei casi di perdita di coscienza in animali traumatizzati che hanno subito un incidente. Il gatto Clematis è pigro, indolente, e lo si vede quasi sempre dormire. Molto affettuoso, gli piace stare in braccio e farsi accarezza re.
Questo rimedio si rivela efficace anche nei casi di mancanza d’interesse verso il cibo.
Per gli animali che hanno bisogno di “spezzare i legami”. Può trattarsi del legame con un posto fisico (per esempio, con una casa in occasione di un trasloco) oppure con una persona (il padrone) o con un altro animale.
Quando si hanno cani o galli che si adattano male alla novità e vivono i cambiamenti con malinconia, è il caso di somministrare questo rimedio floreale.
Il gatto soffre molto di malinconia ed è incline alla depressione. Può diventare triste sino al punto di non nutrirsi più e di non muoversi più da un cantuccio, esattamente come il cane.
È un fenomeno psicologico che spesso si riscontra nei soggetti messi in pensione quando i proprietari partono per le vacanze o quando per vari motivi non possono tenerli con sé. Il gatto può vivere persino peggio del cane tale distacco. Honeysuckle è adatto anche a superare lo stato di instabilità e di tristezza di quegli animali che subiscono le separazioni o i divorzi dei proprietari. Proprio come i bambini, essi vengono travolti da questi eventi come fossero dei terremoti che sconvolgono la loro vita.
Per gli animali che non hanno esuberanza e appaiono sempre un po’ annoiati. Possono essere addirittura letargici. In questo aspetto Wild Rose somiglia a Clematis. I cani e i galli che necessitano di Wild Rose non sembrano mai in buono stato di salute, ma non appaiono nemmeno veramente malati… Mangiano tutto, ma non sono golosi di niente. Sono buoni e non litigano mai con gli altri, neanche se vengono provocati.
Per gli animali affetti da lunghe malattie debilitanti, al termine di parti estremamente prolungati e sofferti, nella stanchezza seguente a un eccesso di attività (nei canidi utilità o sportivi), dopo eccessi sessuali nei riproduttori.
Olive può essere utilizzato anche nelle astenie che insorgono in seguito a un’alimentazione non adeguata, nelle sindromi da malassorbimento, in cui è compromessa la flora intestinale e, in generale, in tutti i casi in cui sono necessari dei ricostituenti. In tali casi, meglio aggiungere Hornbeam, che ha anch’esso un’azione energizzante.
Un’altra indicazione di Olive è per i cuccioli e i gattini nati prematuramente o con sofferenza neonatale: immediatamente dopo il parto, somministrare Rescue Remedy, mci quando l’emergenza è superata, Olive aiuta il piccolo a recuperare forza.
Può essere utilizzato per interrompere lo stato mentale che in- genera nell’animale la ripetizione ossessiva di un comportamento:
tic, movimenti continui di avanti indietro, onanismo, ninfomania. White Chestnut è molto utile nelle false gravidanze: soffrono di questo disturbo soprattutto le cagne, mentre le gatte vi sono difficilmente soggette. Il comportamento della pseudomamma diventa capriccioso, irrequieto e spesso essa s’impossessa di oggetti che vengono difesi e accuditi come fossero cuccioli. Il tutto ha una durata variabile sia nel tempo che nell’intensità.
Per gli animali che fanno fatica ad apprendere, non per distrazione come i Clematis, ma proprio per incapacità di fare tesoro del vissuto. È adatto quindi a quei cani il cui addestramento procede molto più lentamente della norma, perché sembra proprio che non vogliano imparare. In realtà il loro non è un rifiuto volontario, ma proprio un ‘incapacità di apprendere velocemente. È utile anche per i cuccioli che non imparano a sporcare nei luoghi opportuni, e così pure nei casi di ritardo della crescita e di malattie ricorrenti. Importante è il suo uso nei soggetti che dimostrano un vero e proprio ritardo mentale, e anche durante le terapie riabilitative conseguenti a traumi o a malattie che hanno leso le capacità motorie e in caso di ictus.
tratto dai manuali di Riza –  Medicine naturali per gli Animali

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi