24 Luglio 2024

Otite del cane

I cani a orecchie pendule (cocker, setter, labrador ecc.) sono maggiormente predisposti, perché il condotto auricolare è più rispetto alle altre razze e il materiale infiammatorio tende a ristagnare maggiormente.
Curare gli Animali
Curare gli Animali
Le otiti sono divario tipo. Tra le più frequenti nei cuccioli sono quelle da parassiti, di solito acari della scabbia o rogna auricolare.

Il cane si gratta l’orecchio e scuote la testa con insistenza, magari ripetendo il gesto in modo continuativo: è probabile che sia stato colpito da un’otite. I cambi di temperatura, un colpo di vento, possono aver inciso negativamente sulla salute del vostro amico. Se l’otite è abbastanza seria l’animale cercherà di grattarsi l’orecchio con insistenza, procurandosi lesioni ulteriori. Un segno inequivocabile del malessere dell’animale è la fuoriuscita dall’orecchio di una sostanza scura, solitamente maleodorante, ricollegabile all’origine parassitaria dell’infiammazione.

l’ Otite del cane si può raggruppare in tre grandi gruppi: otite esterna, otite interna, otite media. Le tre tipologie, come nell’uomo, riguardano diverse parti dell’orecchio a partire dal padiglione, quindi il condotto uditivo e il timpano. Nell’orecchio medio sono presenti i tre ossicini più piccoli del corpo umano e anche canino – incudine, martello e staffa – per poi raggiungere la parte più profonda e labirintica dell’orecchio formata dalla coclea e dai canali semicircolari. Quindi in base a dove si presenterà l’infiammazione si potrà definire esterna, interna o media.

Come riconoscere l’ Otite del cane
Il cane scuote ripetutamente la testa che tende a essere ruotata dalla parte interessata: è presente dolore, a volte si osserva del materiale purulento fuoriuscire dall’orecchio.
Se non si interviene, la parte lesa tende con il tempo a peggiorare. Il cane inizierà a girare su se stesso, cadendo spesso sul lato malato e trovando difficoltà a rialzarsi. Occorre rivolgersi al veterinario.
Le cure naturali più efficaci per l’ Otite del cane
Per lavare l’orecchio, miscelare un cucchiaino di tintura madre di calendula a una tazza di acqua distillata, unire anche mezzo cucchiaino di sale marino integrale e utilizzare il liquido mattina e sera.
Per via interna, come rimedio di sostegno. somministrare 5-30 gocce (secondo il peso) di tintura madre di echinacea (da diluire nell’acqua).
tratto dai manuali di Riza –  Medicine naturali per gli Animali

Related posts