29 Novembre 2022

Tiglio

Tiglio
(Tilia platyphyllos)
Come per altre piante erbacee, facciamo eccezione anche per il tiglio che a buon diritto introduciamo tra le nostre piante medicinali. E così vasto infatti il suo impiego medicinale che non si può evitare di trattarlo.
I fiori di questo profumatissimo albero contengono un olio essenziale, saponine, mucillaggini, zuccheri ed un alcaloide ad azione sudorifera.
Le proprietà medicinali della pianta sono sedative, antispasmodiche, emollienti e antireumatiche. Contro l’insonnia e gli stati di agitazione ottimo rimedio sono i bagni di tiglio. Si lascia in infusione una manciata di fiori per una notte e il giorno successivo si fanno sbollentare in un paio di litri d’acqua. si filtra spremendo bene la droga e si prepara il bagno con l’acqua tiepida.
Le proprietà calmanti del tiglio si espletano anche nella confezione di impacchi di foglie, caldi o freddi, particolarmente consigliati contro le emorroidi infiammate. L’infuso di tiglio viene usato oltre che come sedativo anche come bando sudorifero e antiflogistico.
Per uso cosmetico l’infuso di un cucchiaio di fiori fatti riposare in un pentolino d’acqua bollente per 10 minuti e applicati a mò di compresse sul viso, sono un rimedio contro la stanchezza degli occhi. Per i piedi gonfi lo stesso infuso viene messo in una bacinella e diluito con acqua calda per fare pediluvi.
Ecco, infine, la ricetta per confezionare la Grappa di tiglio. Ingredienti: 40 gr di fiori di tiglio, 10 gr di tè cinese, 2 gr di iris radice, 2 gr di vaniglia. i gr di noce moscata, 10 gr di mela cotogna, scorza, 1 litro di grappa secca. Preparazione: ponete a macerare le droghe per 20 minuti in un vaso di vetro ermeticamente chiuso assieme alla grappa. Agitate frequentemente e trascorso il periodo prescritto filtrate ed imbottigliate. Otterrete un liquore dal gusto singolare che consumerete alla sera dopo i pasti nella dose di un bicchierino. Ne ricaverete un effetto tonificante che apprezzerete sempre più con l’uso.

Related posts