25 Luglio 2024

Altre Malattie del Sistema Nervoso

Il sistema nervoso può essere danneggiato in diversi modi.
 esamiclinici_10
Traumi cranici, infezioni batteriche, virali e fungine, sifilide, tumori e alterazioni vascolari (colpi apoplettici), tutti questi fattori possono provocare lesioni del sistema nervoso.
I sintomi specifici delle malattie del sistema nervoso sono direttamente correlati con la causa del danno. Un urto alla testa può causare una sintomatologia acuta che può in seguito attenuarsi e sparire per poi ricomparire, una o due settimane dopo, in seguito a una emorragia verificatasi in occasione del trauma iniziale.
L’infezione delle meningi (meningite) causa febbre alta, violenta cefalea, irrigidimento del collo, perdita di conoscenza e debolezza o paralisi dei muscoli innervati da alcuni nervi cranici.
I tumori possono causare dei forti mal di testa, nausea e vomito e, talvolta, disturbi visivi e bradicardia (rallentamento del ritmo cardiaco). Gravi alterazioni del circolo cerebrale sono talvolta precedute da sintomi neurologici quali debolezza, alterazioni visive e disturbi transitori dello stato di coscienza.
Altre malattie frequenti del sistema nervoso sono la sclerosi multipla (a placche), la miastenia grave e il morbo di Parkinson. L’alcool etilico può causare gravi alterazioni o morte di cellule cerebrali. Il delirium tremens si verifica quando si toglie l’alcool a pazienti ad esso assuefatti e si manifesta con allucinazioni visive caratterizzate da agitazione, paura e ansietà.
La complessità del sistema nervoso spesso rende enigmatica la diagnosi. Una miriade di sintomi può indicare un disturbo, ma la sede precisa della lesione spesso sfugge. Questo è particolarmente vero qualora si ritenga che la malattia sia di origine psichica piuttosto che organica. Sulle malattie mentali si sa molto poco e molte ricerche sono in corso circa la possibilità che squilibri chimici all’interno del cervello siano alla base delle psiconeurosi, delle alterazioni caratteriali, dell’ansia e della depressione grave.
E’ ben vero che molti pazienti stanno bene quando assumono dosi di mantenimento di certi farmaci, ma è altrettanto vero che i disordini della personalità e del comportamento sono segnali di allarme circa una possibile lesione organica del cervello. Le loro cause vanno ricercate, onde poter determinare se vi sia una modificazione strutturale nel sistema nervoso o se la malattia origini da cause emozionali.
Nell’adulto alcune malattie (sifilide) o intossicazioni da farmaci, anfetamina, alcool, o altre sostanze tossiche (come il monossido di carbonio) possono causare sintomi simili a quelli di alcune malattie mentali. Nei bambini la mancanza di ormoni o di alcuni enzimi, fin dalla nascita, causa alterazioni strutturali del sistema nervoso che portano a ritardo mentale. La diagnosi di una malattia del sistema nervoso richiede una completa anamnesi (storia clinica), una complessa visita medica e probabilmente uno o più esami specialistici.
Le malattie del sistema nervoso possono causare l’insorgere di sintomi in qualsiasi parte dell’organismo e possono ovviamente indurre modificazioni della psiche che si manifestano con alterazioni comportamentali. La sintomatologia può essere acuta, come in una vasculopatia cerebrale (colpo apoplettico), oppure insorgere progressivamente, come nel morbo di Parkinson. La sintomatologia può regredire totalmente, come nell’avvelenamento da farmaci, oppure può scomparire e ricomparire ad intervalli, come succede nella sclerosi a placche.
E’ sommamente importante una accurata descrizione dei sintomi in modo da offrire al medico un chiaro e temporalmente circostanziato racconto della loro insorgenza.

tratto dal libro “Gli Esami Clinici” di Mario Laffey Fox e Truman G. Schnabel – Ed. Euroclub

Related posts