29 Giugno 2022

Biopsia di un nodulo

Biopsia di un nodulo sottocutaneo

Esami Clinici
Esami Clinici
In cosa consiste e perché viene richiesto l’esame di biopsia di un nodulo sottocutaneo?  
Un certo numero di malattie è legato alla presenza di protuberanze o ingrossamenti (noduli).
Alcuni sono apprezzabili già sotto la cute (noduli sottocutanei). Circa il 20 per cento dei pazienti sofferenti di artrite reumatoide ha noduli sottocutanei ai gomiti, alle ginocchia e alle caviglie.
L’esame dei noduli al microscopio aiuta il medico nella diagnosi dell’artrite reumatoide.
In alcuni casi l’esame al microscopio di un nodulo conferma la presenza di un’altra malattia.
Preparazione necessaria per  l’esame di biopsia di un nodulo sottocutaneo 
Nessuna.
Come viene eseguito l’esame di biopsia di un nodulo sottocutaneo?  
Si ripulisce la cute con un disinfettante e la si riveste con teli sterili. Il paziente avverte una sensazione simile a un pizzicotto e a una puntura quando la zona viene resa insensibile dall’anestetico locale.
Si fa una piccola incisione e si asporta il nodulo. Si chiude la ferita con due o tre punti e la si medica.
Dove e da chi viene eseguito l’esame di biopsia di un nodulo sottocutaneo? 
In uno studio medico o in ospedale.
Viene sempre eseguito da un medico.
Quanto tempo dura l’esame di biopsia di un nodulo sottocutaneo?  
Da 15 a 30 minuti.
Come ci si sente dopo l’esame di biopsia di un nodulo sottocutaneo?  
L’asportazione di un nodulo non dà dolore.
La zona può essere leggermente indolenzita per le ventiquattr’ore seguenti.
Rischi connessi all’esame di biopsia di un nodulo sottocutaneo 
I rischi sono minimi. C’è la possibilità di infezione.
tratto dal libro “Gli Esami Clinici” di Mario Laffey Fox e Truman G. Schnabel – Ed. Euroclub

Related posts