27 Maggio 2019

Sweet Pea

Sweet PeaSweet Pea – Lathyrus Latifolius (colore: rosso-porpora) Nordamericana 
Aspetti positivi di Sweet Pea: Impegno sociale, legame con il sociale, sentire di avere un proprio posto stilla terra
Sintomi di squilibrio di Sweet Pea: Vagante, alla ricerca, incapace di creare legami con la società o di trovare il proprio posto sulla Terra
Riferimenti: Abbandono Adolescenza Alienazione Ambiente Casa e Stile di Vita Coinvolgimento Conflitto Cura della Terra e Consapevolezza della Natura Direzione della Vita Dispersione Evasione dalla Realtà Padre e Paternità Paura Rapporti Personali Realismo Ricerca Rifiuto Solitudine Vita in Comunità e Esperienze di Gruppo
Molti individui vivono come pellegrini, alla ricerca disperata del loro posto sulla terra. Quando tale condizione è troppo accentuata, l’individuo si perde nel vagare essendo incapace di creare veri legami di coinvolgimento e impegno con la società.
Tali persone si spostano da un posto all’altro, o da un gruppo di amici all’altro, senza mai coinvolgersi veramente.
Esse consolidano la loro posizione di”outsiders” e sono private di una vera crescita dell’animo, in quanto non riescono a mettere le proprie radici nella famiglia o nella vita sociale.
Al cuore della sofferenza di chi necessita di Sweet Pea c’e’ un profondo senso di precarietà.
Le persone Sweet Pea non hanno dentro di sé”un senso del proprio posto”, o amore per la Terra.
Questa alienazione può derivare dall’esperienza di un reale vagabondaggio o di un continuo spostamento forzato vissuti nell’ infanzia.
Questo squilibrio è anche legato alle condizioni di vita urbane e suburbane, dei grandi complessi abitativi, dei ghetti cittadini, o degli squallidi sviluppi suburbani, che privano l’individuo del suo naturale coinvolgimento e legame con la Terra e con le forze della Natura.
Sweet Pea aiuta queste persone a entrare in contatto con i propri sentimenti riguardanti la “propria casa”.
Prendendo coscienza di questa sofferenza che ha oscurato l’lo, l’individuo può cominciare a guarire e a trovare il proprio legame vero con la Terra e con gli altri esseri umani.

Tratto dal libro “Repertorio delle Essenza Floreali” – FCE – NATUR

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi