29 Novembre 2020

Origini del focusing

Origini del focusing
Focusing
Focusing
Questo metodo nasce dal lavoro di Eugene Gendlin, filosofo e psicoterapeuta amico e collaboratore di Carl Rogers all’Università di Chicago.
Negli anni  ‘60 Gendlin avviò una ricerca per  verificare qual fosse la componente che portava al successo di una psicoterapia,  voleva individuare cosa faceva sì che certe persone avessero beneficio da una psicoterapia e altre no.
Gendlin e i suoi collaboratori raccolsero le registrazioni di centinaia di ore di terapia con diversi terapeuti e con metodologie diverse, interviste e test psicologici.
Dall’ analisi delle terapie che avevano avuto successo emerse un risultato inaspettato: ciò che rendeva prevedibile il buon esito di una terapia era una capacità che alcuni pazienti avevano fin dall’inizio ed il risultato era prevedibile ascoltando la registrazione delle prime due sedute.
Le persone che ne avrebbero tratto beneficio avevano una particolare capacità di entrare in contatto con se stesse, parlavano più lentamente, facevano delle pause, stavano  in contatto con sensazioni corporee confuse vaghe,  si davano il tempo di trovare  le parole adeguate per descrivere cosa stavano sentendo internamente,  permettendo così che queste sensazioni rivelassero le informazioni che racchiudevano.
Gendlin si dedicò allora ad approfondire lo studio di questa capacità per scoprite come poterla insegnare, in modo che anche quelli  che non ne erano capaci spontaneamente potessero acquisirla e trarre beneficio da una terapia.
Nel 1969, per la prima volta utilizza il termine Focusing per descrivere il suo metodo e nel 1978 pubblica negli Stati Uniti il libro “Focusing”, che, tradotto in 10 lingue, ha venduto più di 400.000 copie.

sezione a cura della Dottoressa Laura Talamoni  – www.lauratalamoni.it

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi