08 Agosto 2020

Rimedi per la stitichezza

Rimedi per la stitichezza

Rimedi per la stitichezza

I trattamenti naturali più efficaci 
Prima di consigliare o di rassicurare un soggetto sulle abitudini defecatorie, il medico deve escludere la presenza di una malattia grave. Devono, poi, essere prese in considerazione le necessità psicologiche individuali. Una volta stabilito che la causa della stitichezza non è una malattia che richiede un trattamento specifico o una occlusione intestinale, è possibile individuare e assumere un rimedio naturale.
I probiotici e i prebiotici più indicati 
In tutti i casi di stitichezza è utile un’integrazione di probiotici e prebiotici.
I probiotici più indicati sono: Lactobacillus acidophilus, Lactobacillus paracasei, Lactococcus lactis, Bifidobacterium bifidum; le fibre adatte sono quelle solubili (prebiotici), come pectine, guar, galattomannani, gomma e mucillagini.
Probiotici e prebiotici vanno assunti la mattina a digiuno, seguendo le indicazioni riportate sulle confezioni.
Rimedi fitoterapici e omeopatici 
In particolare, si consigliano i macerati glicerici, poiché sono efficaci e non irritano l’intestino. Una volta scelto il macerato più indicato al caso, se ne assumono 50 gocce, con un p0’ di acqua, tre volte al giorno, 15 minuti dopo i pasti principali.
• Ficus carica: utile se alla stitichezza si accompagna ansia o depressione;
• Juglans regia: utile se la stitichezza è accompagnata da candidosi;
• Juniperus communis: utile per associare un’azione drenante;
• Vaccinium vitis idaea: utile in caso di colon irritabile.
Buoni risultati si ottengono con:
• malva
• cerfoglio
• frassino
• semi di lino
Si può fare un decotto di 15 minuti con circa 30 grammi di malva, cerfoglio oppure frassino per un litro d’acqua, bevendone poi una tazza al giorno, al mattino a digiuno.
Invece, per i semi di lino, occorre procedere in questo modo: la sera, prima di andare a dormire, mettere un cucchiaio di semi di lino in un bicchiere di acqua a temperatura ambiente; lasciare riposare per tutta la notte, poi, la mattina, bere solo l’acqua di sospensione, senza ingerire i semi che potrebbero avere un’azione irritante sull’intestino. I rimedi omeopatici utili in caso di stitichezza sono:
Alumina: difficoltà a evacuare anche feci molli; il retto può essere infiammato;
Bryonia: feci grosse, secche, come bruciate; tutte le mucose sono in genere molto secche;
Nux vomica: in presenza di stimolo frequente, con sensazione però di evacuazione incompleta;
Magnesia muriatica: feci deposte in piccole palline, simili a quelle delle capre;
Opium: in assenza di qualsiasi stimolo intestinale, con attese di giorni, risolte solo con un intervento meccanico.
I rimedi vanno assunti alla 5 o 7 CH, 3-4 granuli per due volte al giorno A per periodi di 15-20 giorni.
L’acqua e la frutta 
Senza un apporto sufficiente di acqua le feci sono secche e dure; per questo, anche senza l’uso di infusi, l’abitudine di bere al mattino a digiuno un bicchiere di acqua tiepida, porta spesso alla spontanea risoluzione della stipsi.
Per uno maggiore efficacia, si consiglio di aggiungere all’acqua 2 cucchiaini di miele o di mannitolo.
Le cure stagionali di uva, oppure di fichi e prugne, danno buoni risultati, non solo transitori.
Il massaggio antistitichezza 
Il massaggio quotidiano della colecisti – da fare con un movimento delicato e in senso orario sulla zona sotto le coste di destra, per almeno 5 minuti – porta spesso e volentieri a un’evacuazione dopo pochi minuti; è una manovra che non crea assuefazione.
L’importanza dell’abitudine 
li colon è un organo che può subire dei condizionamenti: basta dargli quelli giusti, andando in bagno tutte le mattine alla stessa ora.
In tale occasione, occorre mantenere una respirazione calma e regolare e massaggiare la colecisti come sopra indicato.
Se praticata con costanza, questa metodica può risolvere stitichezze croniche anche molto gravi.

tratto dai manuali di Riza –  Riequilibra l’ intestino

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi