22 Settembre 2019

IRECA news dal Messico

IRECA news dal Messico
Dal Messico una testimonianza sul metodo IRECA 
IRECA
IRECA
IRECA il metodo per l’armonizzazione e attivazione dei centri energetici è applicato in diversi paesi dell’America Latina. Qui riportiamo le dichiarazioni di due operatrici messicane intervistate dal quotidiano “Diario del Istmo” 
L’energia cosmica è la sostanza primordiale dell’universo che mantiene viva la natura, e a cui l’essere umano può attingere per curare se stesso.
Questo tipo di energia è stato chiamato da diverse culture in molti modi: chi dai cinesi; prana in India, etere dai greci, ki nam dai maya; ruag dagli ebrei ecc.
Stiamo in contatto costante con la luce, il suono, le onde radio e con altre forme di energia più sottili che non si possono percepire: l’energia cosmica è una di queste manifestazioni energetiche.
Anche l’essere umano possiede un corpo energetico, oltre a quello fisico, e perché questo possa funzionare correttamente è necessario che i suoi centri energetici siano in armonia.
Secondo l’anatomia umana energetica de scritta dalle tradizioni più antiche, i centri energetici somigliano a dei vortici, sono veri e propri recettori e trasmettitori di energia che influenzano lo stato di salute degli organi e degli apparati ad essi correlati. Per mezzo di questi “motori microcosmici” l’essere umano ha la possibilità di interagire continua mente con l’energia cosmica. Attraverso l’apprendimento di una tecnica molto semplice, l’ IRECA , è possibile armonizzare e attivare i centri energetici per recuperare e mantenere il benessere psicofisico.
Esistono 7 centri energetici principali, chiamati in sanscrito “chakra”, che significa “ruota in movimento”, dei quali si serve questo metodo. Ognuno di questi centri energetici governa un gruppo di organi, tessuti e sistemi. Di solito, in presenza di un malessere, possono alterarsi uno o più di questi centri; con l’applicazione di energia indirizzata ai centri energetici, questi si equilibrano, nel corso di una o più sedute, a seconda della gravità del disturbo.
Il metodo IRECA permette di captare e canalizzare l’energia cosmica, nutrendo così tutti i sistemi del corpo umano e i rispettivi organi; è una tecnica che ci trasforma in canali coscienti di energia cosmica grazie al l’armonizzazione dei centri energetici. Il suo utilizzo si basa sul principio che il corpo ha una capacità autoequilibrante; se tale capacità si indebolisce o si annulla, si altera anche la captazione di energia da parte dei centri energetici. Se si offre energia all’organismo, questo poi la distribuisce e usa in modo intelligente, recuperando così la pro pria capacità autoequilibrante.
“Tutti abbiamo la capacità di usare l’energia cosmica, che è come un mare nel quale siamo immersi, il trucco sta nell’imparare la tecnica per poterla utilizzare”, ha dichiarato Ana Marìa Robles Maldonado, terapeuta e operatrice IRECA messicana al quotidiano Diario del Istmo, “tutti possono apprendere la tecnica, qualsiasi sia la formazione o professione, è sufficiente il desiderio di essere utile a se stesso e agli altri”
Con questo metodo si possono trattare le malattie più semplici, come l’influenza, quel le associate a stati psicologici, come lo stress, fino a sindromi più complesse. La tecnica consiste nell’indirizzare l’energia con le mani, mettendole per non più di 5 minuti sui “centri energetici” in funzione del disturbo da trattare, oppure sui centri destinati al rafforzamento del corpo.
“Con la tecnica IRECA impariamo a captare l’energia in un altro modo e la possiamo indirizzare dove ce ne è bisogno: se, per esempio, è necessaria al livello del collo, utilizzeremo il punto che serve a trattare tutti i disturbi delle vie respiratorie come anche i problemi relativi alla comunicazione”, dice Cristina Torres, omeopata.
Le applicazioni di energia devono essere eseguite con una frequenza di almeno 3 sedute alla settimana; un ciclo di trattamenti è di 21 giorni, con una durata di non più di 5 minuti ciascuna.
Al termine del ciclo di applicazioni seguono 7 giorni di interruzione e, se necessario, si ripete il trattamento fino a quando non si raggiunge un miglioramento.
“Attraverso l’energia possiamo fornire sostegno non solo alla parte fisica, ma anche alla par te emotiva, permettendo al corpo di recuperare il suo equilibrio”, ha dichiarato la dott.ssa Torres al quotidiano messicano.
È una tecnica che si pratica da secoli, e in molti casi viene usata in modo intuitivo, senza essere consapevoli che si sta tra smettendo energia, solo con l’intenzione di dare benessere.
“È uno strumento che abbiamo a portata di mano. Le madri quando il bambino si ammala, o si fa male, lo toccano, lo accarezzano, trasmettono energia, anche senza saper lo. Attraverso l’ IRECA si ricevono gli strumenti per catturare questa energia e applicarla su punti specifici”, fa notare la dott.ssa Torres.
La tecnica IRECA non pretende di sostituirsi ad alcuna terapia, è semplicemente una integra zione dei trattamenti. I risultati variano da persona a persona. In alcuni casi si ottiene un miglioramento notevole a partire dalla prima applicazione, in altri casi sono necessarie più sedute; le persone trattate riferiscono spesso diminuzione dell’intensità dei sintomi, aumento della vitalità e della capacità di recupero.
Va sottolineato che il metodo non ha nulla a che fare con alcun credo o religione, e non fa leva sulla suggestione, anche se una disposizione positiva è sempre utile.
Il metodo IRECA è pratico e semplice perché richiede solo 5 minuti di applicazione. Lo strumento per trasmetterla è la persona stessa che canalizza l’energia, non sono necessari altri strumenti.
Chi la trasmette non usa la propria energia, perché è semplicemente un canale di “energia cosmica”. Agisce direttamente sui centri energetici, non sui loro riflessi.
Infine, il tempo necessario per apprendere la tecnica IRECA è molto breve, e una volta appresa, la si può applicare ovunque ci si trovi..

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi