22 Novembre 2019

La scelta del magnete

La scelta del magnete giusto

La scelta del magnete
magnetoterapia
Come abbiamo già detto, i magneti sono disponibili in diverse dimensioni, forme e potenze. Ogni magnete a prescindere dalla misura, forma o potenza, è di per sé adatto all’uso terapeutico, ma il magnetoterapeuta deve scegliere il magnete tenendo presente le caratteristiche della malattia e la sede colpita.
Di solito i magneti vanno applicati sotto le mani e sotto i piedi, agli arti e a parti del torace. I magneti a forma di disco, rivestiti di acciaio, si sono dimostrati adatti a tali applicazioni perché sono pratici da usare e coprono la superficie maggiore. Il magnete a forma di disco non si è però dimostrato pratico per parti curve come la fronte, gli occhi, le orecchie, il naso, le guance e la gola: per queste parti i magneti di forma curva sono più adatti e quindi, a seconda delle dimensioni necessarie, vengono usati magneti a forma di disco e curvi.
Un altro punto da tenere presente è che entrambi i poli vanno applicati singolarmente e di solito contemporanea mente, e quindi sono sempre necessari due magneti della stessa misura e potenza. Gli autori hanno usato le coppie di dischi tenendo esposto solo uno dei poli e tenendo l’altro coperto: ciò ha grandemente facilitato l’applicazione dei magneti con il metodo bipolare.
Bisogna tenere in considerazione anche la potenza del magnete. Palme delle mani, piante dei piedi, arti e schiena richiedono magneti di potenza considerevole; per tempie, fronte, occhi, orecchie, naso, gola, torace sono necessari solo magneti a media o bassa potenza, poiché queste parti sono delicate e vicine al cervello o al cuore, ai quali non dovrebbero essere applicati magneti ad alta potenza. Si consiglia quin di di applicare i magneti a forma di disco, più potenti, dei modelli di diversa intensità esistenti, per le mani, i piedi e gli arti, mentre i magneti di ceramica di forma curva andrebbero applicati solo alla testa, al volto, al torace e al polso. Nell’ambito di queste due vaste categorie si possono scegliere potenze diverse in relazione alla natura della malattia, alla sua fase, alla sede, all’estensione e alla gravità. Gli autori usano magneti a forma di disco di tre potenze.
I magneti di ceramica di forma curva usati dagli autori sono di una potenza di 400 gauss.
Le fasce, le cinture e le collane magnetiche sono dotate di magneti piccoli e deboli in quanto sono state pensate per un uso più lungo o costante. Questi strumenti si sono dimostra ti molto validi in caso di disturbi della pressione, nei dolori, in disturbi del torace e per il trattamento di quelle parti del corpo per le quali sono stati preparati.
Le linee guida enunciate sono molto generali e la scelta del magnete adatto dipenderà sempre dall’esperienza e dalla discrezionalità del medico curante.

tratto da “Magnetoterapia” di H.L.Bansal/R.S. Bansal

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi