22 Agosto 2019

Regole sull’applicazione dei magneti

Regole sull’applicazione dei magneti – Parti magnetiche del corpo

Regole sull'applicazione dei magneti
magnetoterapia

Abbiamo già detto che il corpo stesso è un magnete e ha lati magnetici, per cui, quando si devono applicare dei magneti sia a destra che a sinistra, oppure sotto entrambi i piedi e le mani, il polo nord va applicato al lato destro (piede o mano) e il polo sud al lato sinistro (piede o mano). Se bisogna applicare i magneti alla parte superiore e inferiore del corpo bisogna applicare il polo nord alla parte superiore e il polo sud alla parte inferiore. Allo stesso modo, se vanno trattate magneticamente la parte anteriore e posteriore, il polo nord va collocato sulla parte anteriore e il polo sud sulla parte posteriore. Si deve comunque dire che queste regole di applicazione sono di natura generale e non sono in alcun modo rigide. Tutto dipende dalla discrezionalità del medico.

Reazioni ed effetti collaterali 

Come abbiamo già detto il magnete opera attraverso l’azione esercitata sulla costituzione atomica delle cellule che formano il sangue e gli alti i fluidi chimici, e sui campi magnetici già esistenti all’interno del l’organismo. L’effetto magnetico crea un movimento e porta certi cambiamenti nello stato dei fluidi corporei e all’Interno dei campi magnetici.
In alcuni soggetti ciò può causare alcune reazioni innocue e di natura transitoria, specialmente quando si applicano magneti potenti. Alcune persone possono sentire una leggera sensazione di prurito, come se ci fosse della corrente o come se onde di luce attraversassero mani e piedi. Altri possono sentire calore, pesantezza alla testa, aridità sulla lingua o in gola e urgenza della minzione leggere vertigini e talvolta traspirazione sulle parti a diretto contatto con i magneti Si può avvertire una sensazione di leggera sonnolenza e il bisogno di sbadigliare. Ci sono anche persone che non avvertono nessuna sensazione nonostante la prolungata esposizione all’applicazione magnetica. E bene consigliare al paziente di non spaventarsi per le reazioni sopra descritte, poiché in pochi giorni l’organismo si abituerà al magneti Se però è necessario rassicurare il paziente, la durata prescritta può essere abbreviata e i magneti si possono applicare per non più di una volta al giorno.

tratto da “Magnetoterapia” di H.L.Bansal/R.S. Bansal

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi