08 Agosto 2020

Noni, una pianta per il cervello

Parti utilizzate: succo del frutto di noni (Morinda citrifolia L.)
Il noni, originario del sud-est asiatico, è oggi coltivato nella fascia tropicale del pianeta, ed è  particolarmente apprezzato quello coltivato, ormai da alcuni secoli, in Polinesia, a Tahiti.
Principi attivi de noni: proxeronina (che contribuisce alla formazione di xeronina, un enzima presente nel corpo umano che attiva le proteine, elementi che svolgono numerose funzioni di vitale importanza).
Impieghi: stress, sindrome da stanchezza cronica, sintomi dell’invecchiamento.
Controindicazioni: ipersensibilità accertata verso uno o più componenti.
Come utilizzarla: una tavoletta di estratto secco di noni da 300 mg, 3 volte al giorno per 2 mesi; in alternativa, 2 cucchiai di succo al giorno, Se necessario, ripetere dopo un mese di sospensione.
Tratto dal libro “Come potenziare la Memoria” – Riza

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi