26 Marzo 2019

Nichel

Il Nichel come minerale traccia svolge una funzione nel metabolismo degli ormoni, dei lipidi, del glucosio e della membrana cellulare. Si trovano  tracce di Nichel nell’ RNA e nel Dna e la sua presenza nell’organismo umano serve anche per attivare alcuni enzimi.
Gli alimenti che ne contengono sono: cereali legumi, frutti di mare, cavolo, semi e i grassi e oli idrogenati (vedi la margarina e/o condimenti e alimenti raffinati).
Avvertenze 
 
Dosi elevate di questo minerale traccia molto sono pericolose per l’organismo umano così come sono molto comuni le allergie dovute al Nichel presente negli orecchini. Il fumo delle sigarette è una pericolosa miscela di Nichel e ossido di carbonio responsabile di molti casi di cancro dei polmoni.
Un po’ di storia
Il nichel si usa almeno dal 3500 a.C.; alcuni bronzi provenienti da quella che è oggi la Siria contengono fino al 2% di nichel. Inoltre esistono alcuni manoscritti cinesi che suggeriscono che il “rame bianco” fosse in uso in Oriente fra il 1700 e il 1400 a.C. Comunque, poiché i minerali di nichel possono facilmente essere confusi con minerali di argento, l’uso consapevole del nichel in quanto tale data dall’era contemporanea.
I minerali che contengono nichel (come la niccolite, o falso rame) erano apprezzati anticamente per il colore verde che conferivano al vetro.
La sezione Minerali  è a cura di Osvaldo Cioè

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi