04 Dicembre 2020

Hepar Sulfuris Calcarea

«Se» disse Hahnemann in una giornata di genio «mescolo lo zolfo con la calcarea otterrò un rimedio che abbia le qualità dei due?»
Pesta che ti ripesta, scalda, filtra, sciogli. beuta. fornello, alambicco, ecco che si trovò con qualche cosa che sembrava un fegato duro come un calcinaccio.
Boh! avrebbe detto uno di noi. Hahnernann invece: «Trangugia, anzi trangugiate e sperimentiamo!»
Risultò che questo strano rimedio produceva una ipersensibilità e ipereccitabilità estreme di entrambi mente e corpo. 
 
Il paziente è eccessivamente sensibile al toccamento, al dolore, alle persone, all’ambiente. E’ irritabile, suscettibile, si infiamma subito e nell’impeto della collera sente che accoltellerebbe qualcuno si irrita veramente per nulla (come Colocynthis); scontento di tutto e di se stesso.
Ama il fuoco e accendere fuochi: è il bambino irritabile che gioca con i fiammiferi. Sogna di incendi.
E’ molto freddoloso e sensibile alla minima aria; non sopporta di stare scoperto e si copre caldamente anche d’estate, soprattutto la testa. Suda molto specie di notte, senza tregua e senza averne sollievo, con cattivo odore acido.
Le modalità sono caratteristiche: già sapete che soffre il freddo, l’aria, il vento, le correnti. Hepar Sulfuris Calcarea è freddoloso anche d’estate. Sta bene al caldo, anche al caldo-umido, e sta bene quando il tempo è coperto (come Causticum e Nux vomica).
Dopo un buon pasto si sente molto bene.
L’ipersensibilità della pelle di Hepar Sulfuris è tale che l’aria stessa provoca dolore. Un foruncolo degno di Hepar Sulfuris fa male solo a guardarlo.
Hepar Sulfuris ha continuamente la sensazione di avere la corrente d’aria addosso. Anche i capelli e il cuoio capelluto sono ipersensibili al pettine e al peso del cappello (come Belladonna).
Cefalea come chiodo ficcato nel cranio o alla radice del naso aggravata dal peso del cappello.
Gli occhi sono sensibili all’aria e possono dare la sensazione di essere tirati dentro la testa.
Otiti con spurgo di liquido che puzza di vecchio formaggio.
Eruzioni puzzolenti e fungacee dietro le orecchie. Raffreddori e starnuti al minimo colpo d’aria.
Odorato ipersensibile.
Hepar Sulfuris per Tonsilliti con dolore come una spina nella gola e irradiato alle orecchie con facile produzione di ascessi tonsillari.
La tosse e scatenata dalla minima aria, basta mettere una mano fuori dalle coperte.
Labbro inferiore  fissurato e sensibilissimo.
Ama cibi ben fatti e gustosi, il vino, ma odia i grassi.
Distensione di stomaco con bisogno di mollare la cinghia. I rutti sono insapori.
I genitali sono sede di varie eruzioni, pruriti, ascessi e verruche, e sono sempre umidicci con odore di vecchio formaggio. 
Bartolinite estremamente dolente.
La minzione è ritardata e il getto d’urina può essere intermittente o scolare verticalmente. Ristagno vescicale per debolezza della vescica. L urina lasciata nel vaso è coperta da un velo oleoso.
I muscoli e gli arti sono rigidi al freddo umido, ma migliorano quando il tempo è nuvoloso.
Crampi delle gambe di notte.
Dolore all’anca camminando. L’unghia dell’alluce e straordinariamente dolente alla minima pressione.
La pelle è facilissimamente sede di infezioni, foruncoli, ascessi, pustole, terribilmente dolenti.
Ogni piccola ferita suppura, la suppurazione è rapida. Si usa comparare al processo suppurativo di Silicea, che è lento e insidioso, ma non così dolente.
Per fare abortire un ascesso si usi una dose di Hepar 200 CH quando la suppurazione è inevitabile si usi una dose 5 CH o 6 CH per facilitare la maturazione e l’esplosione. Le alte diluizioni possono lare abortire gli ascessi, le basse li promuovono.
Hepar Sulfuris agisce quindi prima dell’apertura dell’ascesso dopo si usi Calcarea sulfurica 7 CH per concludere: mezzo tubetto in una sola volta.
A proposito: Hepar Sulfuris è indicato per i dolorosissimi ascessi glutei (che a volte seguono le iniezioni intramuscolari) e per l’acne dei giovani.

tratti dal libro “Manuale pratico di Omeopatia” di Ruggero Dujany edito da Red/Studio redazionale

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi