15 Settembre 2019

Silicea

Silicea o quarzo, in pratica sabbia. La silice è un costituente fondamentale dei vegetali senza silice i boschi sarebbero come prati falciati, sia erbe sia conifere non avrebbero la forza di rimanere erette.
La silice dona durezza, rigidità alle cellule che altrimenti sarebbero molli. Sapete perchè le uova hanno un guscio duro? Per il calcio… Ma no! per la silice. Le galline beccano granuli di sabbia e questa si deposita sulla cellula come guscio. E una delle scoperte dell’ingegner Kervran, francese, che sarà ricordato fra cento anni come un genio della biologia.
La silice, dunque, conferisce grinta alle cellule e all’uomo grinta, al fisico e al morale. Come l’uovo, le cellule umane senza silice sono prive di tono, gli apparati fatti con tali cellule non assolvono perfettamente alle loro funzioni.
Per prima cosa l’apparato digerente non assimila bene, quindi iponutrizione: le ossa non fissano bene il calcio, quindi rachitismo: la pelle non difende, quindi suppurazioni, sudori profusi: il cervello non carbura bene ed ecco la paura di non riuscire tipica di Silicea, lo scoramento, la sfiducia. A questa sensazione segue l’autodeprezzamento.
Tuttavia, ancora, tipico di Silicea, il paziente reagisce con marcata ostinazione. Non cede, non ammette di perdere, tutti vedono che i suoi sforzi sono vani, ma lui insiste stizzito e irritabile. Lui, il paziente, sa di non farcela, tuttavia non riesce a cedere (Calcarea e Phosphoric acid invece cedono).
E’ il caso degli studenti che, a ridosso degli esami, non immagazzinano più ma insistono testardi e ogni tentativo di incoraggiamento o offerta di aiuto viene rigettato con stizza e pianti.
Sono, tutti, ipersensibili ai rumori, alle voci forti che li fanno sobbalzare e al toccamento le scosse, gli scuotimenti danno la sensazione che il cervello sballotti nei cranio.
Il bambino avrà l’aspetto di un vecchietto, specie il lattante, dal ventre grosso, che non apprezzerà il latte, nemmeno quello della madre.
Silicea suda alla testa e al collo il sudore e freddo e acido.
Sudano i piedi e l’odore rivoltante. Il naso secerne muco, pus.
L’intestino alberga vermi, la pelle fa foruncoli. Tarda a imparare a camminare.
Il carattere di Silicea poverino, è pessimo: inibito e piangente anche quando gli si parla gentilmente.
Il segno distintivo sarà in ogni caso una marcata sfiducia nelle proprie capacità e anche una svalutazione della propria personalità umana.
Silicea è molto freddoloso, anche dopo l’esercizio fisico e freddo e rabbrividisce (Calcarea è bollente, rosso e suda caldo).
Ama i cibi e le bevande fredde, paradossalmente, e detesta i cibi caldi.
Può esservi sonnambulismo al plenilunio.
Silicea sarà particolarmente indicato in caso di:
– tumori benigni e/o maligni
ascessi freddi e caldi
rachitismo
– dopo vaccinazioni, come Thuja 
piaghe e ferite che non guariscono.
Cefalea se non mangia, migliorata avvolgendo la testa con panni caldi. Il dolore inizia all’occipite e irradia sopra gli occhi.
Infiammazione del canale lacrimale con ostruzione e lacrimazione.
Cataratta dopo soppressione del sudore ai piedi. Carie dell’osso mastoide, secrezioni fetide. Dolore di denti dopo soppressione del sudore ai piedi.
Ascessi apicali.
Silicea è indicata nelle tonsilliti ricorrenti con ascesso tonsillare (come Hepar, Mercurius). Raffreddori che non cessano mai.
Tossette o tossi più gravi con continua produzione di catarro spesso puzzolente.
Silicea ha disgusto per la carne.
Quando inghiotte, il cibo può risalire le cavità nasali.
Fistole anali, emorroidi con spasmo dello sfintere.
Secrezione di siero puzzolente.
Le feci possono, nella stitichezza, stare per uscire poi come si cessa di premere, tornano indietro. Stipsi durante le mestruazioni. Suppurazioni croniche di ghiandole linfatiche.
Enuresi notturna con elmintiasi.
Dopo il coito sensazione di dolore contusivo dappertutto.
Amenorrea da sudore soppresso dei piedi. Emorragia uterina tra i flussi mestruali o per collera.
Aborto facile. Sterilità. Tumori al seno.
Sudore profuso delle mani; sudore dei piedi che macera la pelle, specie tra le dita, puzzolente. La soppressione del sudore provoca altre malattie, in quanto è l’espressione dell’eliminazione di tossine.
Suppurazioni e necrosi dell’anca.
Gonfiori dei tessuti molli del ginocchio.
Unghie incarnite e suppurazione puzzolente.
Suppurazioni croniche, anche le piccole ferite suppurano, ascessi che tendono a fistolizzare.
Pelle granulosa, come la pelle d’oca. Crosta lattea, cicatrici che diventano dolenti. Unghie deformate. Si dice che Silicea abbia la proprietà di espellere corpi estranei (pallottole, spine, schegge) nascosti nel corpo.
Sequele di vaccinazioni, come paralisi, rigidità del braccio e della nuca, encefalite (Thuja) , nausea.

tratti dal libro “Manuale pratico di Omeopatia” di Ruggero Dujany edito da Red/Studio redazionale

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi