07 Dicembre 2022

Protezione contro le sostanze chimiche

Protezione contro le sostanze chimiche
La penetrazione di sostanze chimiche presenti nell’ambiente è ostacolata dall’ integrità della particolare struttura dell’epidermide: le cellule dello strato corneo sono molto vicine tra loro così gli spazi fra di esse sono stretti e inoltre contengono sostanze lipidiche idrofile, cioè che respingono le sostanze acquose.
Il poco delle sostanze chimiche che riesce a passare lo fa per diffusione passiva attraverso lo strato corneo e le sottili fessure della radice dei peli.
Ovviamente dipende dalla natura e dallo stato fisico delle sostanze chimiche: i gas possono passare in parte, mentre molto meno le molecole in soluzione, e l’assorbimento di queste ultime dipende dalla loro natura idrofila (acquosa) o lipofila (grassa).
I fattori da cui dipende la diffusione sono: la concentrazione della sostanza, l’area su cui è applicata, la composizione e quindi l’affinità della sostanza per la pelle, la idratazione della pelle, lo spessore dello strato corneo, il tempo di applicazione. Anche eventuali danni o lesioni presenti sulla pelle facilitano l’ingresso delle sostanze.
Per quanto riguarda l’idratazione, una cosa da tenere presente è che la occlusione della pelle serve ad aumentare l’assorbimento. Per essere più chiari, se io metto un cerotto sulla pelle, in quel punto la pelle diventa più idratata e più calda e così si aumenta l’assorbimento. Per questo quando si usano i repellenti per insetti li si applica sulla pelle nuda.

Tratto dal libro “I rimedi naturali per la Pelle” – RIZA

Related posts