18 ottobre 2018

Psoriasi

La psoriasi è una dermatosi cronica non contagiosa di cui non sempre si conosce la causa: spesso si riscontra la concomitanza di più fattori, come la predisposizione ereditaria, un’ intolleranza alimentare, un meccanismo di tipo psicosomatico ecc. Pur essendo rara nell’infanzia e nell’adolescenza, può insorgere in qualsiasi età; si manifesta con chiazze rosso-biancastre eritemato-squamose di varia grandezza e forma; si localizza elettivamente nelle regioni estensorie degli arti (gomiti e ginocchi), in quella lombosacrale, nelle pieghe cutanee, nelle unghie, al volto, al capo; può anche generalizza rsi a tutta la superficie cutanea (psoriasi universale) con l’aspetto di un’eritrodermia esfoliativa o di una dermatite pustolosa (psoriasi pustolosa). li decorso è cronico, con recidive intervallate da remissioni di varia durata; tende ad attenuarsi nell’età avanzata.
La psoriasi spesso compare 2-3 settimane dopo un’infezione alla gola e può anche essere scatenata da farmaci come la clorochina, che viene prescritta per la malaria e per la sua prevenzione. All’incirca uno su venti dei soggetti colpiti da psoriasi sviluppa anche una forma più o meno leggera di artrite (chiamata artrite psoriasica), spesso localizzata alle dita, alle ginocchia e alle caviglie, che si presenta, da un punto di vista dei sintomi, come l’artrite reumatoide,
L’ansia e lo stress la scatenano  
Benché la psoriasi non sia provocata direttamente dallo stress, le preoccupazioni, l’ansia o anche cause di tipo psicologico non palesemente riconoscibili possono scatenare o aggravare un attacco, Sono utili i fiori di Bach: Crab Apple quando si provano sensazioni di disgusto e di vergogna nei riguardi della malattia; Willow se si nutre risentimento per la malattia stessa. Può giovare l’applicazione sulle zone interessate della crema Rescue Remedy.
Rimedi omeopatici consigliati  
• Psoriasi accompagnata da ansia, irrequietezza motoria, talvolta depressione, con timore del freddo e dell’umidità: Arsenicum album.
• Perdita di piccole squame, e lesioni rosate, poco ispessite. Il prurito locale migliora con il freddo: Arsenicum iodatum.
• Psoriasi ai piedi e alle mani, tendente ad avere poche remissioni, con la cute molto secca e screpolata: Graphites.
• Presenza di placchette psoriasiche rotonde e delimitate, come delle monete: Sepia.
Nota per l’assunzione del rimedio 
Prendere 3 granuli alla 5CH del rimedio prescelto, 2 volte al giorno. L’uso di questi rimedi, proprio perché solo sintomatici e non generali (per questi serve l’omeopata), non va prolungato oltre i 20 giorni di terapia, ma può essere ripetuto più volte nel corso dell’anno.
Le cure della fitoterapia  
In tutti i casi di psoriasi: 30 gocce di tintura madre di bardana, 3 volte al dì, per 2-3 mesi. Abbinare Ribes nigrum, alle dosi qui di seguito indicate, e integrare con 2 cucchiaini al giorno di olio di lino (utile anche per applicazioni esterne).
Trattamento con i macerati glicerici  
In tutti i casi di psoriasi: assumere Ribes nigrum, 50-70 gocce 15 minuti prima di colazione; Juglans regia, 50-70 gocce 15 minuti prima di pranzo; Ulmus campestris, 15 minuti prima di cena; proseguire il trattamento anche per lunghi periodi (fino a 6 mesi consecutivi).
Trattamento con gli oligoelementi  
È utile abbinare al trattamento fitoterapico prescelto l’impiego degli oligoelementi più indicati.
rame: 2-3 fiale al dì, per 3 settima
rame-oro-argento 1 fiala 4 volte a settimana, per i mese e, poi, 1 fiala 3 volte a settimana, per lungo tempo (se si soffre di ipertensione, sostituire con manganese-rame).
Alcune indicazioni alimentari  
Considerando che ogni persona affetta da psoriasi reagisce in modo diverso e può sviluppare un’ipersensibilità verso un alimento piuttosto che un altro, chi è affetto da questa patologia dovrebbe comunque eliminare o ridurre drasticamente gli alimenti che producono “calore”, quali carni rosse, insaccati, uova, burro, margarina, fritture, sale, formaggi stagionati, latte e derivati, zucchero, alcol e superalcolici. Al contrario dovrebbe privilegiare pane integrale, pasta, riso, legumi, verdura, frutta e pesce, ricco di acidi grassi Omega 3, di cui è povera la sua pelle.
Tratto dal libro “I rimedi naturali per la Pelle” – RIZA

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi