29 Novembre 2022

Storia del peperoncino

Storia del peperoncino
La storia del peperoncino è antica, infatti era già conosciuto e coltivato in Messico ed in Cile da almeno 5000 anni prima di Cristo, Forse la prima testimonianza sul peperoncino la ritroviamo nella biografia di Montezuma, e comprende oggi 85 generi e circa 2200 specie.
Arriva a noi grazie a Cristoforo Colombo il quale cercava le Indie e scoprì l’America. Cercava una nuova via delle spezie e trovò i luoghi del peperoncino.
Infatti è una pianta originaria dell’America tropicale; e furono gli spagnoli a diffonderlo, sperando di ottenere ingenti guadagni dal commercio della polvere ricavata dalla macinazione della pianta, considerata all’epoca alla stessa stregua di una spezia preziosa.
Infatti, il chile “cili” (questo è il nome che fu dato all’epoca alla spezia e che è rimasto fino ai giorni nostri) ebbe un grande ed immediato successo, ma le aspettative di guadagno dei Reali rimasero ben presto deluse; infatti la pianta si era rapidamente e perfettamente ambientata sia nel continente europeo sia in Africa tanto da essere coltivata con facilità un po’ ovunque ed essere successivamente denominata la droga dei poveri.
La fortuna del peperoncino è dovuta anche al fatto che si produce facilmente, cresce in tutti i posti e si modifica in specie di varia forma e piccantezza.

sezione a cura di  Mauro Hilbrat

Related posts