27 Maggio 2019

Gastrite nervosa

Gastrite nervosaA nessuno può sfuggire la compresenza di disturbi gastrici con stress psichici intensi e con tratti caratteriali ansiosi che danno luogo alla gastrite nervosa .
E ognuno di noi sa, per esperienza personale o di un familiare, quanto lo stomaco faccia da “termometro” dell’emotività.
Prima di un esame, per esempio, o di un colloquio di lavoro, oppure quando si è sottoposti a grandi tensioni, o quando non si tollera qualcosa a cui non ci si può sottrarre. In questi casi può esserci anche una causa organica, ma la componente emotiva gioca un ruolo fondamentale.
E la persona presenta sintomi evidenti (per esempio dolori e dispepsia), senza che dagli esami diagnostici appaia nulla di patologico.
Ma allora di cosa si tratta?
Più avanti vedremo come in realtà lo stomaco sia depositano di valenze emotive ben più intime e profonde di quelle che gli sono riconosciute dalla scienza.
Per ora notiamo come questo mal di stomaco sia spesso vissuto, da chi ne soffre, con eccessiva preoccupazione. Sono persone che fanno un vero e proprio “pendolarismo” tra il medico di base e gli specialisti, e sono pronte a sottoporsi più volte a tutti gli esami possibili, pur di escludere i fantasmi di un’ulcera o di un “brutto male”.
Ciò trova spiegazione, oltre che in un’insicurezza psicologica sempre più diffusa in tutte le classi sociali e in tutte le età, anche nel fatto che i sintomi possono imitare  alla perfezione quelli di una patologia organica anche grave. Il mal di stomaco “nervoso” infatti può acutizzarsi rapidamente, ma potrebbe anche essere una difficoltà digestiva che si protrae per mesi o anni, predisponendo così a una patologia vera e propria.
E’ alla visita del medico, la parte può risultare dolorante proprio come in caso di gastrite da “causa certa”

Tratto dal libro “I rimedi naturali per lo stomaco” – Riza

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi