28 Febbraio 2020

Sapori curativi dell’autunno

Il nostro corpo si prepara per l’inverno e la natura offre cibi nutrienti ricchi di zuccheri e vitamine: la zucca, i funghi, le castagne, le noci, la famiglia dei broccoli, dei cavoli, le pere, le mele, gli agrumi.
Negli antichi testi cinesi è scritto che per tonificare il Polmone serve il piccante leggero, mentre per favorire le sue funzioni è benefico il gusto acido. Tradotto in una ricetta semplice ed efficace: tisana di zenzero fresco o in polvere (rigorosamente biologico) e spremute d’arancia e limone. Niente zucchero per entrambe, deprime l’immunità perché compete con la vitamina C e stimola i catarri, meglio un buon miele, magari di eucalipto.
Occorre ridurre il consumo di cibi freddi e crudi, sì a cotture al vapore, minestre di legumi e cereali anche ogni giorno (vedi i miei precedenti articoli sulla buona alimentazione) e a frutta secca: mandorle, sesamo, noci e pistacchi, banane (magari con una spolveratina di cannella), datteri (freschi o in marmellata, si chiama Datterina), mela cotta con pere e chiodi di garofano o grattugiata con un cucchiaino di aceto di mele.
Aggiungere sempre aromi come l’origano, il timo, il rosmarino e abbondare con cipolla e aglio, potenti antibiotici naturali. Non limitare i grassi sani: l’olio di oliva, di girasole, di mais, di canapa sativa, sempre da usarsi a crudo.
Due ricette tipiche di ottobre e “antinfluenza” sono:
Minestra di zucca. 
Ingredienti: una fetta di zucca cenerentola, una cipolla, un porro, due carote, una patata.
È una ricetta semplice ma ricca di vitamine (soprattutto la A che nutre le mucose ed è un potente antivirale), che presento nella versione leggera, ma può essere arricchita a piacere con funghi porcini, speck, formaggio, latte (per renderla più cremosa). Senza eccedere perché latte e formaggi sono alimenti fortemente mucogeni, ovvero stimolano la formazione di catarri.
Preparare nella pentola a pressione (se andate di fretta) un soffritto misto di acqua e olio per la cipolla e il porro, quando saranno disfatte aggiungere la zucca, la patata e le carote a pezzi. Salare, aggiungere due bicchieri di acqua e cuocere per 10 minuti dal fischio. Frullare con un frullatore ad immersione e se risulta troppo liquida aggiungere un’altra patata. Si può servire con del pane carasau e una spolveratina di parmigiano e pepe.
Minestra all’aglio 
Questa è una ricetta elaborata dalla Dottoressa Arcari Morini e potete trovarne molte altre nel suo utilissimo libro Bioterapia nutrizionale.
Si schiaccia uno spicchio di aglio e lo si fa rosolare in un poco di olio extravergine di oliva, si aggiunge poi l’acqua fredda, facendo emulsionare bene olio e acqua, in questo liquido si cuocerà la pastina. Si può aggiungere infine parmigiano, peperoncino e prezzemolo (ricchi di vitamina C). Il potere antibatterico e antivirale dell’aglio svolgerà la sua funzione terapeutica.
a cura di Daria Fago (Naturopata)

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi