08 Dicembre 2022

Azione terapeutica del peperoncino

Azione terapeutica del peperoncino
Importante: Prima di passare all’Azione terapeutica e alle Applicazioni terapeutiche è necessario precisare che, anche se frutto di sperimentazioni sia scientifiche che pratiche, tutte le incicazioni fornite di seguito, riguardando la salute umana,  possono essere adottate soltando dopo aver sentito il parere di uno specialista.
Il peperoncino è un’erba medicinale e un alimento. È lo stimolante più puro e sicuro.
È un ottimo alimento per il sistema circolatorio in quanto fornisce gli elementi necessari alla struttura cellulare delle arterie, delle vene e dei capillari; questi riacquistano così l’elasticità della giovinezza, e la pressione del sangue si normalizza.
Ricostruisce il tessuto dello stomaco e rimargina le ulcere gastriche e intestinali; equilibrando la circolazione del sangue crea un calore naturale e stimolando la peristalsi dell’intestino facilita l’assimilazione e l’eliminazione.
Quando la struttura venosa si sovraccarica di muco viscoso il sangue circola con maggiore difficoltà, conseguentemente è necessaria una pressione maggiore per fare passare il liquido attraverso le vene.
Il peperoncino regola il flusso del sangue dalla testa ai piedi equilibrandolo; ha un effetto istantaneo sul cuore, e poi estende gradualmente i suoi effetti alle arterie, ai capillari, ai nervi (la frequenza del polso non aumenta ma diventa più forte).
per riassumere l’Azione terapeutica del peperoncino è:
stimolante, tonico, carminativo, favorisce la digestione, rubefacente, alterativo, astringenete, antispasmodico, sudorifico, emetico, antisettico, antireumatico.

sezione a cura di  Mauro Hilbrat

Related posts