28 Febbraio 2020

Ambiente

L’ ambiente: deve essere tranquillo, confortevole, in penombra, lontano da stimoli sonori e visivi. L’abbigliamento: non deve essere costrittivo. Vanno tolti anche l’orologio, gli occhiali e le scarpe.

La posizione: solitamente è consigliata quella supina dove le gambe sono leggermente divaricate con le punte rivolte verso l’esterno, braccia distanti dal corpo appena flesse ai gomiti con le dita delle mani rilassate a formare un piccolo arco. Nello Yoga questa posizione è detta savasana.
La testa può essere poggiata su un cuscino oppure sullo stesso piano del tronco. Importante è che la posizione permetta il rilassamento del collo e delle spalle. Il materasso è sconsigliato, specialmente se troppo morbido. Può essere eseguito anche a terra, su un tappeto, un materassino di quelli usati per il campeggio o una coperta.
Succede comunemente di cambiare posizione nel corso di una seduta di Rebirthing, è dunque necessario disporre di spazio a sufficienza per potersi agevolmente muovere.

tratto da  “Rebirthing”  a cura di  Silvia Canevaro  Ediz. The Art Book

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi