29 Settembre 2020

Rebirthing in acqua fredda

È opinione comune che il Rebirthing in acqua fredda in inverno sia un’esperienza poco raccomandabile. Mentre col Rebirthing nell’acqua calda vengono sollecitati i ricordi legati al grembo materno e alla prima fase della nascita, con quello in acqua fredda vengono fatti riaffiorare i pensieri e i sentimenti collegati al cambiamento di temperatura sperimentato al momento della nascita e di esperienze di pericolo di morte. È consigliabile fare varie sedute in acqua fredda, perché la prima è per lo più un’esperienza profonda, in cui il soggetto è portato oltre i propri limiti. La tecnica consiste nell’introdurre i piedi nell’acqua e iniziando a integrare il freddo con la respirazione. Si procede così fino a completa immersione.

 

tratto da  “Rebirthing”  a cura di  Silvia Canevaro  Ediz. The Art Book

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi