27 Maggio 2019

I cristalli e le loro configurazioni

I cristalli e le loro configurazioni

configurazioni

Nella cristalloterapia, come abbiamo già anticipato, si utilizzano in preferenza cristalli naturali, ovvero che abbiano subito le minori manipolazioni possibili in termini di lavorazione e taglio.
Gli elementi della grande famiglia dei quarzi, siano essi cristallo di rocca (detto anche quarzo di rocca, quarzo ialino o quarzo bianco), ametista piuttosto che quarzo rosa, non solo sono considerati fra i più importanti ai fini terapeutici ma anche fra i più utilizzati dalla maggior parte degli operatori che li considerano veri e propri collettori di energia.
Infatti il cristallo di rocca è caratterizzato da un’estrema versatilità, una grande dinamicità e può essere impiegato per moltissimi scopi terapeutici praticamente su tutti i chakra: sia sui sette principali così come su quelli cosiddetti minori.
Il quarzo di rocca è inoltre facilmente reperibile in molte aree geografiche; oltre a possedere un ampio spettro di configurazioni che consentono loro di generare diverse tipi di energie (frequenze).
Di seguito vengono elencate le configurazioni maggiormente diffuse fra i terapisti e più facilmente rintracciabili nei punti vendita che trattano questi oggetti.
tratto da Cristalloterapia a cura di Massimo Paltrinieri Ediz. The Book

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi