17 Ottobre 2019

Il ritorno di energia

Il ritorno di energia
Il ritorno di energia
Dobbiamo imparare a sentire il passaggio dell’energia nelle nostre mani, quindi imparare a modulare questa trasmissione di energia per trasmettere l’energia in maniera sempre più efficace: ecco perché dovete stare attenti alla vostra percezione quando applicate l’energia.
Durante una seduta energetica potrete sentire dei leggeri formicolii, un tenue calore, o una sensazione di pulsazione, oppure un flusso continuo con una piccola corrente elettrica, una leggera sensazione di attrazione (calamita), oppure niente: questa è una cosa frequente, l’energia passa comunque; basta che uno sia concentrato e che abbia l’intenzione di trasmetterla a un altro. Se sentite l’energia che passa durante l’applicazione significa che si percepisce quello che noi chiamiamo il “ritorno di energia”.
Che cosa è il ritorno di energia? 
Quando si mettono le dita su un centri energetici per trasmettere l’energia, l’energia si mette a circolare rapidamente a una forte velocità nel corpo della persona che la riceve; quando il centri energetici che si sta trattando è saturo di questa energia, l’energia ritorna al suo emittente, cioè a chi la sta applicando; questo ritorno di energia si manifesta con le variazioni di sensazione della mano che abbiamo enumerato prima. Quando sentite il ritorno di energia bisogna interrompere la trasmissione, perché la seduta è terminata, la persona è stata saturata di energia. Il ritorno di energia può avvenire prima della scadenza dei 5 minuti, spesso avviene entro i primi 3 minuti. Quindi tutte le modificazioni delle vostre sensazioni nel corso di una seduta significano
un ritorno di energia.
Se non tenete conto di questo ritorno di energia riprenderete dalla persona tutta l’energia che avete cercato di trasmetterle: non è grave per la persona, semplicemente
il risultato della trasmissione sarà nullo.
La persona che riceve l’energia può a sua volta avvertire sensazioni di calore, freddo, formicolio, può sentire un senso di pressione sul centri energetici, può anche sentire una pressione troppo grande, quasi un dolore, oppure un calore che aumenta e diventa bruciante, o un freddo eccessivo; è molto raro che qualcuno chieda di interrompere la seduta di energia perché questo gli provoca dolore: è chiaro che in questo caso dovete interrompere la seduta di energia perché è inutile forzare; anche chi riceve può non sentire assolutamente niente, ma l’energia viene trasmessa lo stesso dal momento che l’avete programmata, a condizione che facciate bene il vostro lavoro, con concentrazione e buona volontà.
lI pensiero è il sostegno di questa applicazione di energia; possiamo dire che la programmazione è legata all’intenzione di chi la trasmette, all’intenzione che si ha effettivamente di trasmettere l’energia. Non è consigliato trasmettere l’energia in uno stato emotivo alterato.

Sedi IRECA: 

Italia – Spagna –  Argentina – Messico – USA – Cuba – Cile – Germania – Venezuela

sezione a cura di Life Quality Project

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi