26 Ottobre 2020

Le tue paure sono irrazionali?

Le tue paure sono irrazionali?

I bambini, che hanno un talento innato per esorcizzare la paura, usano la fantasia per trasformarla in azione. Come fanno? Con il gioco del “facciamo che io ero…”, quello che noi adulti chiamiamo “gioco di ruolo”.
Quando qualcosa li spaventa, e ovviamente i bambini non percepiscono che le paure sono irrazionali, i bambini giocano a trasformare se stessi e il cattivo di turno in personaggi di una storia a lieto fine, ideando situazioni in cui, grazie alla loro astuzia e capacità, riescono ad avere la meglio sul malvagio.
Noi invece abbiamo un talento speciale nell’amplificare le nostre paure, perché abbiamo il brutto vizio di sottomettere la fantasia al servizio della razionalità.
Così, invece di immaginare storie a lieto fine, cominciamo a fantasticare innumerevoli sbocchi catastrofici “ragionevolmente probabili”, quindi pronti a realizzarsi da un momento all’altro. E ci troviamo bloccati dal terrore.
Proviamo a fare come i bambini: invece di subire passivamente la paura, caliamoci nei panni di un personaggio che, giocando d’astuzia e di fantasia, è in grado di capire come distruggere il nemico.
Se ti rendi conto che le tue paure sono irrazionali la paura diventerà così una sfida, una prova da superare, attivando insospettate risorse grazie alle quali qualsiasi drago, per quanto spaventoso, si trasformerà in un colosso d’argilla.
Niente di più facile che emerga il senso del ridicolo e del paradosso, e che la paura si sciolga in una risata liberatoria.

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi