04 Dicembre 2022

Meditazione di radicamento

Meditazione di radicamento – esercizio 3

Meditazione di radicamento

Per questo esercizio ti occorre un sasso, o un cristallo scuro non troppo piccolo. Crea uno spazio tranquillo e silenzioso, o con una musica terapeutica di sottofondo.
E’ utile per rienergizzarsi dopo un periodo faticoso, per combattere la tendenza all’apatia, alla pigrizia, per ritrovare il gusto della vita, per diminuire gli stati d’ansia e la tristezza.
Siediti a terra a gambe incrociate, oppure su uno sgabello (meglio evitare la sedia, poiché tenderesti ad accasciare la schiena sullo schienale).
Poni il sasso o il cristallo a terra, al centro dello spazio fra le gambe, nella zona che corrisponde al chakra di collegamento con la Terra.
Immagina il tuo corpo come se fosse un guscio vuoto. Dai punti di contatto con la terra (le gambe, o i piedi, ecc.), visualizza un’intensa energia simile a magma, che sale dal centro della terra e riempie interamente il guscio del tuo corpo, e rimani in questa situazione per 5 minuti o più, respirando profondamente (ma ad un ritmo lento), per sentire la potenza della vitalità trasmessa dalla Madre Terra.
Poi, lentamente, lascia che il fiume di fuoco ridiscenda, e riprendi a respirare regolarmente e tranquillamente, prima di ritornare in contatto con la realtà.
sezione a cura di Deborha Nappi

Related posts