23 Aprile 2024

Centro energetico 3

IL CENTRO ENERGETICO 3
chakra 3
CENTRO ENERGETICO 3
IRECA
Il Centro energetico 3 è situato sulla colonna vertebrale, nel punto opposto all’ombelico, più o meno all’altezza della vita; per le donne è un po’ più sotto del punto vita, mentre per gli uomini è al di sopra della cintura perché il loro bacino è più corto; è il centro energetico – chakra che regge tutto il sistema di assimilazione e di eliminazione, il sistema digerente dall’esofago al retto; attraverso il chakra 3 potrete trattare tutti i problemi epatici, di cattiva digestione, i problemi intestinali, i calcoli biliari e renali, tutte le affezioni cutanee di origine epatica, le ulcere e anche le altre malattie del sistema digerente. Se non avete una diagnosi medica siete voi che dovete formulare una diagnosi empirica. Le ghiandole surrenali sono le ghiandole endocrine che sono rette da questo centro energetico – chakra; è quello che sovrintende agli organi di assimilazione e di evacuazione. La bulimia e l’anoressia vengono trattate mediante Il Centro energetico 3 .
Aspetti psicodinamici 
Il Centro energetico 3 è connesso con la consapevolezza del proprio posto nell’universo equilibrato da una vita emotiva piena e soddisfacente. Genera un positivo rapporto di interconnessione con gli altri, una volontà di vivere in modo sano. E’ il chakra dell’identità, del sé, delle paure, dei sensi di colpa, delle limitazioni; è il chakra che sottende alla formazione della nostra personalità, all’ego, alla nostra identità. Favorisce il formarsi e la manifestazione delle nostre opinioni, ci chiarifica i desideri e le aspirazioni della nostra vita in relazione al mondo in cui viviamo. Il Centro energetico 3 è il chakra dell’azione-realizzazione attraverso la volontà e il potere. Ci fa agire nel mondo per ottenere quello che vogliamo. Se è squilibrato è l’Ego che ci guida  e tendiamo ad esercitare un nostro potere, ad essere competitivi. Se è equilibrato agiamo secondo il nostro Se, volontà che ci libera dagli automatismi, che non ci separa dal nostro essere, che si mette al servizio della nostra forza interiore, della nostra natura, del divino che è in noi. Sovrintende al sistema digerente e dell’assimilazione in senso ampio: assimilazione del cibo sia esso fisico o mentale e psicologico, legato alla conoscenza ed alle nostre esperienze. Se è equilibrato proviamo gioia e passione per la nostra vita che viene vissuta in maniera sensata ed armoniosa. Se squilibrato la nostra vita emotiva è instabile, con alti e bassi, “il cibo” viene bruciato velocemente o non riusciamo a digerirlo. Tratteggia come noi vediamo il mondo e come il mondo ci vede.

Sedi IRECA: 

Italia – Spagna –  Argentina – Messico – USA – Cuba – Cile – Germania – Venezuela

sezione a cura di Life Quality Project

Related posts