23 Aprile 2024

Aurum Metallicum

L’oro e sempre stato alla ribalta delle vicende umane e stranamente, benché pesante, è distribuito prevalentemente sulla superficie. I cercatori sanno che più scendono nelle viscere della Terra (tanto per fare del colore giornalistico) meno se ne trova. Sapete che il filone d’oro più grande del mondo e ancora da localizzare? E’ in Australia e si chiama Lasseter’s Range. Lasseter lo scopri e sbaglio a scrivere le coordinate. Lo ricercò fino a morirne nel deserto e altri, ancora con aerei, non riescono a trovano: «Si trova vicino alle Tre Sorelle ed è come una massicciata di strada e stimo si prolunghi per circa quindici miglia». L’oro vi e straordinariamente ricco, corrispondente a un valore di due miliardi di dollari australiani. E’ la miniera di Geronimo, l’oro di Peralta, e il riscatto di Montezuma? Basta o la febbre dell’oro ci contagerà.
Perché è prezioso l’oro? Semplice: l’oro serve anche a comprare l’amore ma, paradossalmente (omeopaticamente), troppo oro allontana l’amore.
E infatti l’individuo Aurum Metallicum ha fame d’amore, immagina di avere perduto l’affezione dei suoi, di coloro di cui desidera l’affetto e questo lo mortifica fino alle lacrime.
Scontento di tutto, pensa di non essere fatto per il mondo, di trovare ostacoli per ogni dove, sia dovuti al fato sia dovuti alla sua pochezza. Questo pensiero, che è il nucleo di Aurum, lo rende malinconico e gli fa pensare con sollievo alla morte.
Altro pensiero corrosivo e inabilitante di Aurum Metallicum, che lo rende indeciso, scoraggiato e pusillanime, è la sensazione di dimenticare, trascurare qualche cosa per cui sarà rimproverato e questo gli procura un grande senso di colpa e la certezza che non riuscirò in nulla.
Reagirà con collera, litigiosità, suscettibilità, ma dentro è tanto triste che vorrebbe morire. Soffre del cosiddetto complesso di inferiorità e non reagisce, anzi si colpevolizza.
quando sta bene ed è in equilibrio e una persona sveglia, eretta, solare, mentre nella depressione è curva, furtiva e triste.
Aururn ama essere ben coperto ma l’aria fresca gli fa piacere.
Ha una fame insaziabile e divora il cibo. Sete di acqua fredda.
Sonno Inquieto con sogni terrificanti. Può picchiarsi o piangere singhiozzando nel sonno. Non ama l’inverno, il freddo, il cielo coperto e la notte, come l’oro risplende al sole e al sereno tutto felice.
I dolori di Aurum Metallicum sono insistenti e laceranti e peggiorano di notte quando ci si riscalda a letto.
Aurum Metallicum per Vertigine con tendenza a cadere a sinistra. Caduta dei capelli in chiazze (alopecia). Glaucoma, tensione endo-oculare, distacco della retina. Non vede la parte superiore del campo visivo (Lycopodium e Lithium non vedono la parte destra). Suppurazione fetida che esce dalle orecchie. Suppurazione cronica della mucosa del naso con secrezione fetidissima che però il paziente non avverte (ozena), di colore giallo verdastro.
Aurum Metallicum per dolore di denti la notte, aggravato aspirando aria fredda. Alito putrido di vecchio formaggio nei giovanetti e nelle fanciulle con ipersalivazione.
Aurum Metallicum per i testicoli che non scendono nei bambini (però fateli vedere dal chirurgo). Testicoli indurati, dolenti, specie il destro.
Prolasso uterino, perdite bianche profuse, irritanti e brucianti. Attacco di isterismo durante un rapporto sessuale o depressione.
Dolori ossei notturni, molto forti. Sono i dolori detti osteocopi.

tratti dal libro “Manuale pratico di Omeopatia” di Ruggero Dujany edito da Red/Studio redazionale

Related posts