29 Novembre 2022

Conservazione del peperoncino

 Conservazione del peperoncino
I metodi di conservazione del peperoncino sono da sempre molteplici. La scelta si differenzia, a volte, in base alla tradizione tramandata in relazione alla collocazione geografica ma soprattutto ed ovviamente al proprio gusto.
Ovviamente, ognuno considera il proprio metodo il migliore, sia per la conservazione del gusto, dell’aroma, del colore, delle proprietà; per questo motivo, cercherò di riassumere tutte le tipologie di conservazione che conosco e che  ho personalmente sperimentato, evidenziandone, a mio avviso, i pregi e i difetti.
Va comunque chiarito che non è affatto necessaria una scelta radicale, il peperoncino si può ovviamente conservare con più modalità, in base come sopra detto al proprio gusto che è quello che vince sempre rispetto a tutti i consigli che si possono ricevere.
La raccomandazione che mi sento di fare è di tarare le quantità in base al nostro fabbisogno annuale; sicuramente il peperoncino nelle varie modalità di conservazione dura anche più a lungo, ma oltre dodici mesi, ho notato alcuni cambiamenti, principalmente nel profumo e talvolta anche nel colore che tende a diventare più bruno rispetto al rosso vivi del peperoncino più giovane. Inoltre, se esageriamo nelle scorte come ci divertiamo l’anno successivo?

sezione a cura di  Mauro Hilbrat

Related posts