25 Giugno 2019

Marrubio

Marrubio
(Marrubium vulgare)
Il marrubio è un’erbacea perenne che fiorisce da giugno a settembre nei pascoli asciutti, sui terreni franosi, ai bordi delle strade.
Per uso medicinale si raccoglie la pianta quando ha emesso i piccoli fiori bianchi. Fatta essiccare la pianta rivela un sapore amaro, causato dalla marrubina che fa della droga un apprezzato digestivo e aperitivo.
In medicina popolare il marrubio è impiegato sia per uso interno, quanto per uso esterno per combattere raffreddori e bronchiti. Al proposito riportiamo una ricetta popolare del veronese, dove la pianta è chiamata «Erba dela catìa ora» (Erba della cattiva ora) un nome simbolico quasi ad indicare misteriose proprietà che la pianta possiede.
E decisamente pregna di mistero è pure la ricetta, peraltro, validissima contro i forti raffreddori. Dunque. in caso di costipazioni, si fa bollire un mazzetto di marrubio essiccato in un paio di litri d’acqua per 5 minuti. Si lascia intiepidire e si versa il decotto in un catino dove ci bagneremo viso, naso e fronte con un movimento unico dall’alto in basso per 3 volte consecutive (non una di più, non una di meno). Al mattino nell’acqua del catino troveremo in superficie una gelatina originata dal muco che il decotto ha levato dal nostro capo costipato.

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi