16 Giugno 2019

Rovo

Rovo
(Rubus fruticosus)
Tutti conosciamo il rovo, vuoi per le gustose drupe rosso-nere vuoi per le fastidiose barriere spinose che erige a mo di siepe. Forse non sapevamo che questa rustica pianta vanta anche pregevoli proprietà medicinali: essa, infatti, astringente, antinfiammatoria, depurativa.
Nelle diarree e nelle mestruazioni prolungate, nonché nei reumatismi e nelle emorroidi si utilizza il decotto di 2 cucchiai di foglie tritate e bollite per una decina di minuti in mezzo litro d’acqua. Dopo aver lasciato in infusione per altri 10 minuti si filtra e se ne consumano da 2 a 3 tazzine al giorno lontano dai pasti.
Lo stesso decotto si può utilizzare per sciacqui nei casi di infiammazioni della cavità orale, gengiviti e per irrigazioni vaginali applicato sotto forma di compresse.
In cosmesi lo stesso decotto viene usato per impacchi come decongestionante degli occhi arrossati e stanchi.
In cucina con more di rovo e uva spina si confeziona un’eccellente marmellata vitaminica. Cuocete per 5 minuti i due frutti senza acqua e con lo zucchero a fuoco lento e servite la macedonia calda con l’aggiunta di una spruzzata di panna.

Un the molto aromatico si ottiene da un infuso, lontano dai pasti. Un the molto aromatico si ottiene da un infuso di foglie di rovo mescolate con foglie di lampone.

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi