23 Aprile 2024

Consigli pratici

consigli pratici nelle applicazioni IRECA

Consigli pratici
IRECA
a) E’ bene non trasmettere energia subito dopo un pasto sostanzioso o dopo aver bevuto alcool, devono passare 3-4 ore prima che si possa trasmettere l’energia.
b) per quello che riguarda i problemi di contagio: non si contamina e non si è contaminati nel contesto di questa trasmissione di energia universale. Se chi deve trasmettere l’energia viene invitato a trattare una persona che ha una grave malattia contagiosa, chi trasmette l’energia non sarà contagiato. L’energiauniversale è immunizzante per chi la dona e per chi la riceve, ed è raccomandabile per chi è malato trasmettere spesso l’energia perché è un modo per curarsi.
c) Sono le persone che devono venire da voi per ricevere l’applicazione, perché devono essere loro a “fare il passo”; la loro motivazione è essenziale per l’efficacia del trattamento e non abbiamo alcun dovere per chi non vuole muoversi (per esempio: nel caso di un trattamento lungo, di parecchi giorni, una persona con una motivazione debole si stancherà di venire da voi per un’applicazione che dura solo 5 minuti).
d) Non è possibile valutare la durata del trattamento di una malattia, ogni caso è unico e noi non possiamo sapere che cosa è accordato a noi in quanto canali di energia.
e) La trasmissione d’energia è possibile farla anche attraverso i vestiti, quindi non è necessario denudare la pelle. I soli materiali che l’energia non attraversa sono il metallo, il legno, la plastica e il gesso.
Sedi IRECA: 

Italia – Spagna –  Argentina – Messico – USA – Cuba – Cile – Germania – Venezuela

sezione a cura di Life Quality Project

Related posts