20 Gennaio 2022

Lingua bianca

La lingua bianca

Quella della lingua bianca è una condizione fisiologica che può manifestarsi a ogni età e avere cause diverse. All’esame obiettivo si presenta come una patina biancastra tendente al giallo e, in rari casi, può evidenziare punti rossi.

La lingua bianca rappresenta una condizione in cui le cellule morte e i detriti, si depositano sulla lingua, andando a costituire uno strato che alla vista appare bianco e sottile. La patina è anche frequentemente indice dell’attacco di colonie batteriche, fungine o di lieviti, o anche sintomo di una infezione generale o di disturbi dell’apparato digerente.

Il problema si osserva soprattutto nell’influenza, in alcune affezioni gravi, come le setticemie, la malaria, il tifo esantematico, ma anche nelle indigestioni, nelle gastriti acute e croniche, nelle peritoniti, nelle malattie del fegato e dopo l’assunzione di antibiotici in quantità eccessiva.
Il medico se ne occupa quando appare ispessita e coperta di una patina color bianco sporco e il trattamento può essere sia esclusivamente farmacologico che associato a rimedi naturali.
Se non sopportate la patina bianca potete rimuoverla con uno spazzolino apposito o meglio ancora con uno pezzo di stoffa di cotone sterilizzato e del bicarbonato o succo di limone utile a disinfettare; questo ovviamente se siamo in presenza di disturbo dovuto a cause esterne al contrario è necessario risalire alla malattia che l’ha provocata ed agire su questa
tratto dalla biblioteca pratica di Amica

Related posts