17 Agosto 2019

Cloro, un problema per i capelli

Cloro, un problema per i capelli
cloro
Capelli
Il cloro, normalmente usato nelle piscine come disinfettante, disidrata i capelli e altera la barriera di protezione naturale del cuoio capelluto, che si indebolisce e diventa più vulnerabile.
Le radici perdono vitalità e i capelli diventano stopposi e poco elastici.
Secondariamente, il cloro agisce come decolorante, alterando il naturale colore dei capelli, rischiamo così di ritrovarci dei capelli tendenti al rossiccio invece che castani o una colorazione tendente al verde invece del biondo.
Esistono alcuni trucchi per evitare queste spiacevoli conseguenze di una rilassante nuotata in piscina, vediamone uno facile da mettere in pratica.
Prima di mettere la cuffia, stendete sulla capigliatura (dalle radici alle punte) un olio protettivo che renda i capelli impermeabili ad acqua e cloro. In alternativa, una volta alla settimana, dopo lo shampoo, fate un impacco rivitalizzante, mescolando 1-2 cucchiai di olio di mandorle dolci, un tuorlo d’uovo, 1 cucchiaio di miele e 3 gocce di olio essenziale di camomilla.
Lasciate agire per 30 minuti, poi rimuovete con un olio lavante.
Un’ultima cosa, anche l’acqua del vostro rubinetto di casa potrebbe contenere il cloro, potete ovviare al problema installando dei filtri che la depurino da questa e da altre sostanze eventualmente presenti.

sezione a cura della redazione di Altrasalute

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi