28 Febbraio 2020

Lo iodio e la cellulite

Lo iodio e la cellulite

iodio

Uno dei migliori alleati nella lotta contro la cellulite è lo iodio.
Questo potente catalizzatore ossidante contribuisce a bruciare il cibo ingerito quotidianamente.
Lo iodio è la sostanza che favorisce il buon funzionamento della tiroide, ghiandola essenziale sia per la regolazione dei processi metabolici, sia per la trasformazione del cibo in energia.
È una combustione molto importante perché il cibo non completamente bruciato può accumularsi in sgradevoli ristagni adiposi che portano poi alla formazione della cellulite.
Molti sono i cibi sono ricchi di iodio, cercate di includerli regolarmente nella vostra dieta. Ve ne segnaliamo alcuni di questi:
frutti di mare, banane, alghe marine, cavolo, rapanelli, tuorlo d’uovo, asparagi, cipolla, carote, aglio, pomodori, crescione, spinaci fagiolini, rabarbaro porri, patate, uva, piselli, pere, fragole, carciofi, funghi, riso intero, lattuga, rape.
E’ anche possibile integrare il fabbisogno giornaliero di iodio, nel caso di una alimentazione carente in questo senso, usando del sale iodato al posto di quello normale, avendo comunque l’accortezza di diminuirne il qualtitativo, poichè un eccesso di sale e quindi di sodio, può condurre ad un aumento della pressione arteriosa, con il conseguente aumentato rischio di malattie cardiovascolari.

Tratto dal libro “Cellulite” di Nicole Ronsand -Sonzogno

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi