20 Agosto 2019

Mirto

MIRTO 
Myrtus communis L.
Il mirto è una pianta arbustiva della famiglia delle Myrtaceae, tipica della macchia mediterranea.
HABITAT
Il mirto è una pianta rustica, si adatta abbastanza ai terreni poveri e secchi ma trae vantaggio sia dagli apporti idrici estivi sia dalla disponibilità d’azoto manifestando in condizioni favorevoli uno spiccato rigoglio vegetativo e un’abbondante produzione di fiori e frutti; cresce lungo i fiumi, fino a 1.000 m.
PARTI UTILIZZATE
foglie e frutti.
RACCOLTA
le foglie si raccolgono tutto l’anno, mentre i frutti solo tra settembre e novembre.
CONSERVAZIONE
tutte le parti devono essere consumate fresche.
PROPRIETÀ
le foglie sono aromatiche, astringenti, rinfrescanti e balsamiche; i frutti, invece, sono disinfettanti e stimolanti.
Il mirto contiene tannino, olio essenziale formato principalmente da mirtolo e geraniolo, resine, acido citrico e acido malico, vitamina C
USO INTERNO
decotto e tintura delle foglie.
USO ESTERNO
infusi e decotti delle foglie.
Per attenuare le piaghe provocate dalla psoriasi applicate sulle zone delle compresse imbevute di infuso di mirto. Lasciate in infusione 30g di foglie in 1 litro d’acqua bollente per circa 10 minuti.
Soluzione idroalcoolica
Il mirto possiede proprietà espettoranti, balsamiche e antisettiche delle vie urinarie e bronchiali.Indicazioni: Bronchiti, catarri bronchiali e affezioni delle vie respiratorie in genere, cistiti, nefriti e pielonefriti.
Posologia: 35 gocce in poca acqua tre volte al giorno lontano dai pasti.
Gemmoderivato
Regolatore della pressione arteriosa per azione sul tono della muscolatura liscia vascolare, attivo nelle tendenze broncocostrittive, riduce le sintomatologie nevritiche.
Indicazioni: Ipotensione, ipertensione; asma, dispnea, enfisema, stanchezza nervosa, nevralgie zosteriane
Posologia: 50 gocce in poca acqua due volte al giorno lontano dai pasti.
NOTE
l’uso del mirto è diffuso soprattutto in Sardegna, dove viene utilizzato nella preparazione del porceddu, del cinghiale e di altra selvaggina. Inoltre dalle bacche si ottiene un liquore molto aromatico.

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi