27 Maggio 2019

Argentum Nitricum

Argentum nitricum è un agitato, perpetuamente preoccupato di non aver abbastanza tempo per ciò che deve fare; vorrebbe aver già finito ciò che intraprende, per cui sfreccia qua e la, con passo rapido, sempre più rapido, poiché la scadenza, l’orario, l’appuntamento, la paura di non arrivare in tempo lo gettano in un’ansia pazzesca. Naturalmente facendo precipitare nell’ esasperazione e nell’agitazione coloro che sono con lui.
Ma, attenzione, Argentum nitricum è agitato solo quando ha una scadenza; lui e generalmente tranquillo, anche un pò malinconico, ma basta dirgli «per domani alle dieci bisogna che…», «l’esame e mercoledì…», «l’aereo per Singapore parte alle 19,45… » per gettarlo nell’agitazione più frenetica perché è la paura di ciò che può capitare, e di non farcela in tempo. Per esempio, partirà ore prima per paura di arrivare in ritardo, perchè teme che alle dieci il taxi non ci sia o che all’esame gli mancherà la memoria.
Ancora, se deve andare per mare non teme l’uragano o l’acqua, ma ‘vomiterò?’.,. ‘ci sarà abbastanza da mangiare?’ E’ una preoccupazione in anticipo.
Paura di passare sul ponte: ‘Crollerà?. di guardare giù: ‘E se mi venisse voglia di buttarmi?’, non per la vertigine in se.
Paura dei grattacieli: ‘E se mi cadono in testa?’
La claustrofobia e un’altra paura fondamentale: gallerie piccoli ambienti come cabine telefoniche, toilettes, eccetera, perché: ‘Rimarrò dentro chiuso per sempre?’ Ansia di ciò che potrebbe accadere.
Per strada ha la tendenza a camminare sempre più in fretta, espressione delle continue ansie interiori.
Argentum nitricum è uno dei farmaci degli esami assieme a Gelsemium.
Argentum nitricum non sopporta il caldo in nessuna forma e brama l’aria fresca. quello che apre le finestre perché soffoca, ama il vento, la testa scoperta e si veste leggermente.
Cefalea, con senso di espansione, di testa ingrandita, di occhio gonfio, migliorata dalla pressione o bendando la testa strettamente e aggravata dal caldo.
Vertigine guardando nel vuoto con tinnitus o suoni nelle orecchie e tremore delle gambe.
L’occhio è sede di infiammazione purulenta, con scariche abbondanti di pus e fotofobia, palpebre gonfie e appiccicate al mattino, peggiorate al caldo e guardando il fuoco. Oftalmia dei neonati.
Rinite con prurito e il desiderio irresistibile di grattarsi fino al sangue. Tonsillite con dolore descritto come una spina di pesce, una scheggia o spina di legno conficcata quando deglutisce. Questo dolore è caratteristico di Argentum nitricum. Desiderio di bevande fredde (nella stessa situazione Hepar sulfuris vuole bevande calde)
Lo stomaco è sempre pienissimo di aria che può provocare dolore e le continue sonore eruttazioni non arrecano alcun sollievo. Anche l’addome è teso di flatulenze che possono venire emesse con feci diarroiche, di colore verde spinacio in rumorose e spruzzanti sinfonie. La diarrea puzzolente può presentarsi dopo i pasti.
La distensione dell’addome e la diarrea sono provocate soprattutto dallo zucchero che Argentum nitricum adora ma che gli è dannoso, specie per i bambini.
Argentum nitricum ha pure una grande predilezione per il sale e per le cose salate.
Dolori anginosi e palpitazioni di cuore scatenati da emozioni o applicazioni mentali di poco conto, migliorati passeggiando all’aria fresca.
Perdite vaginali abbondanti con erusione del collo uterino, che facilmente sanguina e dolore come per una scheggia. Dolori dell’ovaia sinistra, sempre a scheggia.
Dolore lombare mentre sta seduto e quando si alza, migliorato in piedi e passeggiando.
Il tremore degli arti caratteristico di Argentum nitricum, assieme a grande debolezza, può accompagnare ogni genere di affezione, emozione o afflizione mentale.
Traballamento e perdita di equilibrio camminando con occhi chiusi o al buio, grande stanchezza e debolezza delle gambe per piccole fatiche. Sogni di serpenti e di rapporti sessuali gratificanti.

tratti dal libro “Manuale pratico di Omeopatia” di Ruggero Dujany edito da Red/Studio redazionale

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi